Zarco comanda le seconde libere al Gp Catalunya, lontano Rossi

BARCELLONA (SPAGNA) (ITALPRESS) – Johann Zarco è il migliore nella seconda sessione di prove libere di MotoGP nel Gran Premio di Catalunya. Sul circuito di Barcellona, il pilota francese della Pramac comanda con il tempo di 1’39″235. Alle sue spalle ci sono Franco Morbidelli in sella alla Petronas, staccato di 21 millesimi, e il leader del Mondiale, in sella alla Yamaha ufficiale, Fabio Quartararo (+0″166). Quinto crono per Francesco Bagnaia con la Ducati – dietro a Brad Binder (Ktm) – mentre il compagno di squadra di Jack Miller è settimo. Nella classifica combinata è solamente 19° Valentino Rossi che soffre nella giornata inaugurale sulla pista spagnola. Fa poco meglio Marc Marquez (Honda Hrc), quindicesimo, ma per ora non basta per la Q2 virtuale.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Staffetta 4×100 in finale, Jacobs “Faremo grandi cose”

5 Agosto 2021 0
TOKYO (GIAPPONE) (ITALPRESS) – L’Italia conquista la finaleolimpica della staffetta 4×100 ai Giochi di Tokyo. Lorenzo Patta,Marcell Jacobs, Eseosa Desalu e Filippo Tortu hanno chiuso al 3°posto la seconda batteria correndo in 37″95, nuovo record italiano e quarto tempo di accesso alla finale. “Dove tengo la medaglia d’oro? Ancora nel letto insieme a me, ci […]

[…]

Top News

Milan sconfitto ai rigori dal Valencia in amichevole

4 Agosto 2021 0
VALENCIA (SPAGNA) (ITALPRESS) – Un altro pareggio dopo quello col Nizza per il Milan che prosegue la sua marcia di avvicinamento verso le prime gare ufficiali: 0-0 al Mestalla contro il Valencia, che si prende poi ai rigori il 49esimo Trofeu Taronja. Decisivo l’errore di Krunic.Pioli parte con Maignan fra i pali, Conti e Ballo-Tourè […]

[…]

Top News

Per Intesa Sanpaolo conti in crescita, nuovo piano quadriennale

4 Agosto 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – Intesa Sanpaolo chiude il semestre con tre miliardi di utile, l’obiettivo di arrivare almeno a quattro a fine anno e salire fino a cinque miliardi per tutto il 2022. L’anno prossimo è anche quello del nuovo piano industriale quadriennale, cui il Ceo Carlo Messina sta lavorando. Una boccata d’ossigeno fondamentale per i […]

[…]