Verso il nuovo Dpcm, stretta su sport di contatto e feste in casa

ROMA (ITALPRESS) – Confermato l’obbligo di tenere la mascherina in tutti i luoghi pubblici o aperti al pubblico “salvo i casi di comprovata impossibilità per particolari soggetti”. E’ quanto si legge nella bozza del prossimo Dpcm sull’emergenza coronavirus. Nuovi limiti anche per le cene in casa: “Nei luoghi privati il titolare, sia che trattasi di abitazioni familiari o sedi associative, può consentire l’accesso a un massimo di dieci persone diverse dal proprio nucleo familiare risultante dall’anagrafe comunale. Per assicurare il rispetto di tale prescrizione gli incaricati dalla pubblica autorità potranno in qualsiasi momento chiedere l’accesso e procedere alla identificazione dei soggetti presenti nell’immobile”. Stop anche alle attività sportive che comportino “contatto fisico, fatta eccezione per quelle che prevedano la contemporanea presenza di non più di sei soggetti nel campo da gioco. Sono escluse dalla presente disposizione le attività ricreative in centri sociali,
comunità di recupero e di accoglienza”.
Via libera, come si legge nella bozza, all’attività motoria “purchè comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona, salvo sia convivente”. Gli studi professionali devono consentire la presenza di non più di una persona per ogni stanza, incentivando il ricorso allo smart working. Il ricevimento della clientela deve avvenire o con modalità telematiche o attraverso una barriera che non consenta il contatto. La stanza in cui avviene il ricevimento deve essere igienizzata dopo ogni accesso. Nuove disposizioni in arrivo anche per matrimoni e funerali: “I matrimoni possono essere svolti con la sola presenza dei soggetti che devono intervenire secondo le norme dello stato Civile alla celebrazione e non più di dieci invitati. La mancata osservanza della disposizione determina l’invalidità del matrimonio stesso. I funerali devono svolgersi con la presenza contemporanea di non più di quindici persone.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Cronaca

Il triste primato di Avellino

22 Ottobre 2021 0

Un gravissimo attentato di chiara natura malavitosa compiuto ai danni di una impresa di trasporti, seguito da una sparatoria che aveva probabilmente l’obiettivo di uccidere un giovane pregiudicato. Sono gli ultimi due eclatanti fatti di […]

Top News

Elodie guida la classifica airplay con “Vertigine”

22 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Elodie con il nuovo singolo “Vertigine” balza al comando della classifica airplay. Vasco Rossi con “Siamo qui” entra in classifica direttamente al terzo posto.Grazie a cinque posizioni in più rispetto alla scorsa settimana “Vertigine” di Elodie si porta nella prima posizione della Classifica EarOne Airplay Radio. Il brano precede “Take My Breath” […]

[…]

Top News

Humanitas, così il cervello si protegge dalle infiammazioni intestinali

22 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Depressione e ansia accompagnano spesso chi soffre di malattie croniche intestinali, come la colite ulcerosa e il morbo di Crohn, tant’è che la comunità scientifica è d’accordo da anni nel ritenere che ci sia un legame tra intestino e cervello il cui funzionamento però è stato fino ad oggi indefinito. Su Science, […]

[…]

Top News

Covid, incidenza in lieve risalita

22 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Riguardo alla circolazione del Covid in Italia, l’incidenza risulta in lieve risalita, secondo la bozza del report settimanale di monitoraggio di Ministero della Salute e Iss. L’incidenza settimanale risulta pari a 34 per 100.000 abitanti (15/10/2021 -21/10/2021) vs 29 per 100.000 abitanti (08/14/2021 – 07/10/2021). L’incidenza si trova al di sotto della […]

[…]

Top News

Brunetta “Serve un’alleanza europeista”

22 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Per troppi anni siamo stati il Paese dell’instabilità e della non credibilità. L’abbiamo pagata carissima. Era l’Italia della bassissima crescita, un’Italia ingiusta, diseguale, l’ultima ruota del carro: sole, pizza, amore e tuppete-ta. Un Paese dove gli investitori stranieri amavano venire in vacanza, ma da cui scappavano a gambe levate se si trattava […]

[…]