Vaccini anti-Covid, reazioni avverse in linea con le previsioni

ROMA (ITALPRESS) – Un “buon profilo di sicurezza”. E’ quanto emerso dal primo Rapporto di farmacovigilanza sui vaccini COVID-19. La pubblicazione avrà cadenza mensile. I dati raccolti e analizzati riguardano le segnalazioni di sospetta reazione avversa registrate nella Rete Nazionale di Farmacovigilanza tra il 27 dicembre 2020 e il 26 gennaio 2021 per i vaccini in uso nella campagna vaccinale in corso: Comirnaty di Pfizer/BioNTech (autorizzato dal 22/12/2020 e utilizzato dal 27/12/2020) e COVID-19 Vaccino Moderna (autorizzato dal 07/01/2021 e utilizzato dal 14/01/2021).
Le segnalazioni riguardano soprattutto la prima dose del vaccino Comirnaty (99%), che è stato il più utilizzato e solo in minor misura il vaccino Moderna (1%).
Nel periodo considerato sono pervenute 7.337 segnalazioni su un totale di 1.564.090 dosi somministrate (tasso di segnalazione di 469 ogni 100.000 dosi), di cui il 92,4% sono riferite a eventi non gravi, come dolore in sede di iniezione, febbre, astenia/stanchezza, dolori muscolari. Con Comirnaty sono state osservate anche cefalea, parestesie, vertigini, sonnolenza e disturbi del gusto mentre con il vaccino Moderna, nausea e dolori addominali.
Meno frequenti sono le altre reazioni locali e i dolori articolari diffusi. Come atteso, la febbre è stata segnalata con maggior frequenza dopo la seconda dose rispetto alla prima.
Gli eventi segnalati insorgono prevalentemente lo stesso giorno della vaccinazione o il giorno successivo (85% dei casi).
Del 7,6% di segnalazioni classificate come “gravi”, per le quali è in corso la valutazione del nesso causale con i vaccini, tre su quattro non hanno richiesto intervento specifico in ambito ospedaliero.
Nel periodo sono stati segnalati anche 13 decessi avvenuti nelle ore successive alla vaccinazione che, nelle segnalazioni più dettagliate e complete di dati, non sono risultati correlati alla vaccinazione e sono in larga parte attribuibili alle condizioni di base della persona vaccinata.
Le analisi condotte sui dati fin qui acquisiti “confermano quindi un buon profilo di sicurezza di questi due vaccini a mRNA – spiega l’Aifa -. L’ampio numero di segnalazioni non implica che siano emerse criticità inattese, ma è indice dell’elevata capacità del sistema di farmacovigilanza nel monitorare la sicurezza”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

In Fiera Milano torna Eicma, vetrina internazionale delle due ruote

26 Agosto 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Torna dopo un anno di assenza la 78ma edizione di Eicma, l’esposizione internazionale delle due ruote in programma dal 23 al 28 novembre nei padiglioni di Fiera Milano a Rho. “Nella seconda parte del 2021 ospiteremo oltre 30 manifestazioni fieristiche ed Eicma è una delle più importanti”, ha commentato Luca Palermo, Ad […]

[…]

Top News

Credito, ancora attive moratorie su prestiti per 71 miliardi

26 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Secondo la rilevazione effettuata dalla task force costituita per promuovere l’attuazione delle misure a sostegno della liquidità adottate dal Governo per far fronte all’emergenza Covid-19, di cui fanno parte Mef, Mise, Banca d’Italia, Abi, Mediocredito Centrale e Sace, sulla base di dati preliminari, riferiti al 13 agosto, sono ancora attive moratorie su […]

[…]

Top News

Attentato all’aeroporto di Kabul, almeno 13 morti

26 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – E’ di almeno 13 morti il bilancio di un attentato compiuto all’aeroporto di Kabul. Secondo le prime informazioni si tratterebbe di un attacco suicida avvenuto davanti ai cancelli dello scalo aereo. L’attacco è stato confermato dal Pentagono e arriva nel giorno in cui le intelligence di Stati Uniti e Gran Bretagna avevano […]

[…]

Top News

Meloni “In arrivo tempesta di 60 milioni di notifiche fiscali”

26 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Dal 1° settembre l’Agenzia delle Entrate-Riscossione riparte alla carica con le cartelle esattoriali, pignoramenti e ganasce fiscali: è in arrivo una tempesta di 60 milioni di notifiche. Abbiamo visto come la gestione della crisi sanitaria abbia messo in ginocchio determinati settori, mentre ne ha favoriti altri. Come fa lo Stato a chiedere […]

[…]

Top News

Fallimenti nei primi sei mesi del 2021 sotto i valori pre-Covid

26 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Resta contenuto, e sotto i valori del periodo pre-pandemia, il numero delle imprese costrette a portare i libri in tribunale per chiudere l’attività. Nei primi sei mesi del 2021, infatti sono state 4.667 le imprese che hanno avviato una procedura fallimentare, contro le 5.380 del corrispondente periodo del 2019, prima dell’irrompere dell’emergenza […]

[…]

TG News

Tg News – 26/8/2021

26 Agosto 2021 0

In questa edizione: – Draghi: “G20 si impegni per le donne afghane” – Dosi del vaccino Moderna bloccate in Giappone – Reddito di cittadinanza, i dati di luglio 2021 – A giugno in aumento il […]