Un test “4 in 1” distingue Sars-Cov-2 da influenza A e B e polmonite

ROMA (ITALPRESS) – Abbott ha ottenuto il marchio CE per Alinity m Resp-4-Plex, il test molecolare per rilevare e differenziare SARS-CoV-2, influenza A, influenza B e virus respiratorio sinciziale (RSV) con un unico test. “Si tratta di un prodotto importante all’esordio di una stagione influenzale che inizia in concomitanza con il COVID-19, e perchè questi virus causano sintomi simili ma richiedono approcci terapeutici diversi”, spiega l’azienda in una nota.
Il test Alinity m Resp-4-Plex può essere effettuato con un unico tampone nasofaringeo raccolto da un operatore sanitario in persone con segni e sintomi di infezione delle vie respiratorie, e verrà eseguito sul sistema Alinity m, il più avanzato analizzatore di laboratorio per la biologia molecolare di Abbott per elevati volumi di test. er contribuire a combattere la pandemia, Abbott ha accelerato la distribuzione del sistema Alinity m negli ospedali, nei centri universitari e nei laboratori, tutte strutture cruciali per l’assistenza al paziente.
“Mentre gli operatori sanitari sono in prima linea nell’affrontare la pandemia da Covid-19, devono ora far fronte anche all’ulteriore afflusso derivante dall’influenza stagionale”, dichiara Andrea Wainer, Executive Vice President, Rapid and Molecular Diagnostics, Abbott. “Abbott si è impegnata al massimo nella fornitura di test per il Covid-19 in quanti più contesti possibili, e questo nuovo test consentirà una diagnosi e un triage rapidi ed efficienti nei pazienti che presentano sintomi respiratori, in modo che possano ricevere le cure più appropriate”, prosegue.
“Il test Alinity m Resp-4-Plex sarà un prodotto cruciale per rilevare questi quattro virus respiratori, soprattutto durante la stagione influenzale e la concomitante pandemia da Covid-19. La tecnologia avanzata del sistema Alinity m fornisce l’automazione e un accesso su richiesta dei test, il che significa che un test urgente può essere eseguito in qualsiasi momento – prosegue Abbott -. Questa flessibilità ed efficienza consentono di effettuare test per più malattie, producendo al contempo risultati rapidi con volumi elevati di test”.
La capacità del test di rilevare questi virus simultaneamente con un solo tampone consentirà anche di risparmiare sui dispositivi di raccolta, la cui domanda è aumentata notevolmente durante la pandemia da Covid-19.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Covid, Speranza “Per alcuni mesi sarà ancora dura”

9 Gennaio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – “I vaccini sono la luce, la svolta che apre un’altra fase, ma la verità è semplice. Per avere un impatto il vaccino ha bisogno di mesi e dobbiamo resistere, la battaglia è ancora dura. Dopo sei settimane l’indice rt è scattato sopra 1….La seconda ondata non è mai finita davvero. Adesso c’è […]

[…]

Top News

Vaccino, in Italia oltre 413 mila somministrazioni

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Tocca quota 413.121 il numero delle vaccinazioni somministrate a oggi, secondo i dati sulla piattaforma dedicata e fermi alle 10 di questa mattina. Vaccino inoculato a 259.913 donne e 159.208 uomini. Come sempre il maggiore numero dei destinatari è rappresentato da operatori sanitari (346.092), personale non sanitario (42.691) e ospiti delle strutture […]

[…]

Top News

Altro caso di coronavirus alla Juve, positivo De Ligt

8 Gennaio 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – Ancora un caso di coronavirus alla Juventus. Dopo Alex Sandro e Cuadrado, è la volta di Matthijs De Ligt, che salterà dunque la gara di domenica contro il Sassuolo. “Juventus Football Club comunica che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid 19 del giocatore […]

[…]

Top News

Coronavirus, 17.533 nuovi casi e 620 decessi in 24 ore

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Ancora in leggero calo i contagi da coronavirus in Italia. I nuovi casi, riportati dal bollettino del Ministero della Salute sono 17.533 (ieri erano stati 18.020) a fronte di un numero maggiore di tamponi eseguiti: 140.267 (121.275 quelli effettuati ieri). Il rapporto tamponi/positivi cala quindi al 12,4%. Tornano però a crescere i […]

[…]