Un “pezzo” dell’Aeroporto di Linate donato agli Alpini di Brescia

MILANO (ITALPRESS) – L’ex area imbarchi dell’aeroporto di Linate, un prefabbricato di circa 2.000 mq di proprietà della SEA (Aeroporti Milano) del valore di 1,5 milioni di euro, è stato “donato”, grazie all’intervento di Bancobuilding il banco delle cose, all’Associazione Nazionale Alpini di Brescia. Diventerà il centro operativo e di formazione regionale degli Alpini ma anche la base logistica per gli specialisti A.N.A. della Protezione Civile in Lombardia. Dopo i lavori di ristrutturazione dell’aerostazione milanese la struttura è risultata in eccedenza e nessuno voleva prenderla. Bancobuilding, organizzazione di volontariato che fa da ponte fra aziende e mondo no profit per eliminare gli sprechi e favorire la sostenibilità ambientale con il riutilizzo di materiali edili, arredamento, tessile e altro, ha cominciato a cercare una onlus interessata al prefabbricato ed è arrivata in ultima analisi all’A.N.A. di Brescia. Ieri la consegna ufficiale delle chiavi del capannone agli alpini.
In base a previsioni (pre-Covid) di volumi di traffico in crescita, SEA aveva realizzato un prefabbricato, in acciaio e cemento armato, che diventasse “l’Area Imbarchi” durante le varie fasi di ristrutturazione e che potesse durare nel tempo per essere poi riutilizzato o rivenduto ad altri aeroporti. Un edificio dotato di tutti i servizi e impianti (igienici, elettrici, centrale termica per riscaldamento e raffreddamento), che si potesse smontare e trasferire in altri luoghi. Con la pandemia e la fine della ristrutturazione del nuovo aeroporto di Milano il prefabbricato è rimasto inutilizzato e quasi un “ingombro.
“Con grande incoscienza ma affidandoci alla Provvidenza divina – racconta Silvio Pasero, presidente di Banco Building – abbiamo detto di “sì” alla donazione di SEA. Noi di Banco Building abbiamo fatto tante cose in questi anni ma ritirare un immobile e trasferirlo in altro loco non lo avevamo ancora mai fatto. Si sa c’è sempre una prima volta. Siamo – spiega Pasero – una sorta di agenzia gratuita di collocamento delle eccedenze. Raccoglie da un lato le offerte dalle aziende italiane (mai da privati) e dall’altro lato le richieste degli Enti italiani (con progetti d’intervento in Italia e nel mondo) e mai di privati. L’intervento è totalmente gratuito e avviene grazie a volontari. Quando un’azienda segnala una disponibilità, Banco Building consulta la sua banca dati, individua la richiesta più affine e mette in contatto l’azienda con l’opera di carità. Questa dovrà, a suo onere e cura, ritirare i beni offerti presso il magazzino del donatore. Questo per gli enti è l’unico impegno/costo (che avrebbero comunque): andare a ritirare i beni donati. Il Banco fa sì che tutto proceda nel migliore dei modi”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Confedilizia, Spaziani Testa rieletto presidente

21 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Giorgio Spaziani Testa è stato rieletto Presidente della Confedilizia. A confermarlo nella carica, per il triennio 2021-2023, è stato il Consiglio direttivo della Confederazione della proprietà immobiliare, che ha deliberato anche in merito al Comitato di Presidenza, che sarà composto da Pier Luigi Amerio, Achille Lineo Colombo Clerici, Dario dal Verme (Tesoriere) […]

[…]

Top News

Pnrr, Luzi “Massima attenzione contro rischio infiltrazioni”

21 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “I Carabinieri sono patrimonio degli italiani fin dal 1814. Il rapporto sinergico, la vicinanza e la dedizione al servizio sono la massima espressione dell’Arma anche nei momenti di grande difficoltà. Durante i momenti più duri della pandemia e di grande crisi nazionale, quando il sentimento della paura era dominante, le 5.400 stazioni […]

[…]

Top News

“A casa tutti bene”, Muccino “Una sfida la serie per la tv”

21 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Verrà presentato questa sera, nella sezione Eventi Speciali, alle ore 22 in Sala Sinopoli “A casa tutti bene – la serie” di Gabriele Muccino per Sky Orignal, prodotta da Sky e Lotus, in onda a dicembre su Sky e streaming su Now. La serie ritrova gli stessi personaggi del film omonimo interpretati […]

[…]