Un italiano su due chiede a Draghi discontinuità con il passato

ROMA (ITALPRESS) – Il panorama politico italiano, nelle ultime settimane, è stato interessato da alcuni “cambi di guardia”. Dal nuovo Governo – formatosi ormai un mese fa – alle dimissioni di Zingaretti da segretario del Partito Democratico con la nomina di Enrico Letta. Fino all’incoronazione, da parte di Beppe Grillo, di Giuseppe Conte come capo politico del Movimento 5 Stelle. Soluzione, quest’ultima, che divide l’elettorato tra favorevoli (44,4%) e contrari (39,5%), ma che raccoglie il consenso, quasi unanime, dei sostenitori 5 Stelle e di 3 elettori su 4 del Partito Democratico. E’ questo il risultato di un sondaggio di Euromedia Research.
Le dimissioni di Zingaretti sono state apprezzate da quasi il 30,0% dell’elettorato, condividendo il pensiero di un PD di poltrone e logiche di potere. Mentre per la metà degli elettori Dem prevale il dispiacere per l’abbandono dell’ex segretario.
C’è stato un cambio di passo generale, dunque, ed è proprio quello che 1 italiano su 2, in questo momento, chiede al nuovo Governo Draghi: una discontinuità con il passato e un cambio radicale per affrontare questo particolare periodo storico.

Dati Euromedia Research per la Stampa – Realizzato il 09/03/2021 con metodologia mista CATI/CAWI su un campione di 1.000 casi rappresentativi della popolazione italiana maggiorenne.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Rifiuti, riciclo porta 1,2 miliardi di benefici

27 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – I benefici economici della gestione dei rifiuti di imballaggio da parte di CONAI nel 2020 hanno raggiunto il valore di un miliardo e 274 milioni di euro. Lo rende noto il Consorzio Nazionale Imballaggi nel presentare il suo Rapporto di sostenibilità, che come ogni anno quantifica le performance ambientali e sostenibili del […]

[…]

Top News

Rifiuti, Utilitalia: obiettivi Ue al 2035 ancora lontani

27 Ottobre 2021 0
RIMINI (ITALPRESS) – Per conseguire gli obiettivi fissati dal pacchetto europeo sull’economia circolare al 2035, servono nel nostro Paese almeno 30 impianti per il trattamento dei rifiuti organici e per il recupero energetico delle frazioni non riciclabili. E’ quanto emerge dallo studio “Rifiuti urbani, fabbisogni impiantistici attuali e al 2035”, realizzato da Utilitalia (la Federazione […]

[…]

Top News

Banca del Fucino, 7 punti per rilancio Capitale in report Roma

27 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Banca del Fucino illustra gli interventi necessari al rilancio della Capitale, presentando la seconda parte del report “Prospettive di crescita dell’economia di Roma dopo la pandemia”. L’allontanamento, dopo oltre un decennio, da politiche di bilancio restrittive offre finalmente a Roma il necessario spazio per intervenire su un’offerta di beni pubblici oggi certamente […]

[…]

Top News

Un italiano su cinque pronto a manifestare in favore del Green pass

27 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Nelle ultime settimane, nel nostro Paese si sono svolte numerose proteste e manifestazioni – a volte sfociate in violenza – contro l’obbligo del Green Pass per accedere sul posto di lavoro. Proteste che, secondo il 42,9% degli italiani, vengono alimentate da gruppi estremisti proprio per creare disordini e disagi al Paese. Quasi […]

[…]

Top News

Helbiz e Itabus, partnership per intermodalità connessa e sostenibile

27 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Helbiz, leader nella micromobilità e il primo nel suo settore ad essere quotato al Nasdaq, e Itabus, nuovo operatore privato italiano di trasporto su gomma a lunga percorrenza, annunciano una nuova partnership per offrire un’esperienza di intermodalità sempre più connessa e sostenibile. Itabus, che annovera nel suo consiglio di amministrazione Luca Cordero […]

[…]

Top News

Cingolani “Serve una decarbonizzazione veloce”

27 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il nucleare di quarta generazione? In futuro dovremo cercare di sviluppare la decarbonizzazione più velocemente possibile. L’approccio è assolutamente laico, neutrale e non ideologico”. Lo ha dichiarato il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, a Agorà Extra su Rai3. E ha aggiunto: “questo nucleare non ha nulla a che vedere con quello […]

[…]