Tokyo2020, gare senza pubblico anche per le Paralimpiadi

TOKYO (GIAPPONE) (ITALPRESS) – “Alla luce dell’attuale stato di emergenza nelle prefetture di Tokyo, Saitama e Chiba e della richiesta avanzata anche dalla prefettura di Shizuoka, e alla luce dell’attuale situazione epidemiologica saranno prese misure più stringenti per le gare che si terranno in queste prefetture, compresa l’assenza di spettatori”. Questo l’esito del confronto tra il Comitato paralimpico internazionale, il comitato organizzatore di Tokyo2020, l’amministrazione della capitale giapponese e il governo nipponico sulle misure da adottare per le Paralimpiadi al via il 24 agosto. “Per quanto riguarda gli eventi su strada, gli organizzatori chiedono al pubblico di astenersi dal venire ad assistere alle gare – si legge ancora nel comunicato congiunto – Per quanto riguarda il programma scolastico, dato che i Giochi di Tokyo 2020 sono molto importanti per aiutarci a realizzare una società più inclusiva, saranno adottate misure di sicurezza al fine di agevolare gli spettatori nei casi in cui le autorità locali o le amministrazioni scolastiche lo richiedano”. “Siamo molto dispiaciuti che questa situazione abbia avuto un impatto sui Giochi Paralimpici dopo quanto accaduto per le Olimpiadi e ci scusiamo sinceramente con chi ha acquistato i biglietti e non vedeva l’ora di assistere alle gare. Ci auguriamo che comprendiate che queste misure sono inevitabili e vengono attuate per prevenire la diffusione dell’infezione – conclude il comunicato – Invitiamo tutti a seguire i Giochi da casa”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Sondaggi, Euroweek News taglia il traguardo del numero 300

20 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Come ormai da tradizione, anche per il traguardo del trecentesimo numero, EuroWeek News ripercorre gli eventi e i fatti che hanno caratterizzato questi ultimi 2 anni di storia politica e sociale italiana attraverso le pubblicazioni dei sondaggi e delle rilevazioni. “Due anni importanti sia dal punto di vista politico che sociale – […]

[…]

TG News

Tg News – 20/10/2021

20 Ottobre 2021 0

In questa edizione: – Covid-19, è record di tamponi in 24 ore – Consiglio dei Ministri approva documento programmatico manovra 2022 – Target riciclo carta: Italia precede obiettivo europeo di 15 anni – Mercato immobiliare: […]

Top News

Aziende sanitarie e Ordini insieme per chiedere 53 mila stabilizzazioni

20 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Assumere i precari della sanità reclutati durante l’emergenza Covid. E’ la proposta avanzata dalla Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere alle istituzioni l’8 ottobre scorso per chiedere la stabilizzazione dei professionisti impegnati in prima linea durante la pandemia, e che ha ottenuto piena condivisione e sostegno da parte della Federazione Nazionale degli […]

[…]

Top News

Credito, ancora attive moratorie su prestiti per circa 64 miliardi

20 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Ancora attive moratorie per un valore complessivo di circa 64 miliardi, a fronte di poco più di 570 mila sospensioni accordate. Sono i principali risultati della rilevazione effettuata dalla task force costituita per promuovere l’attuazione delle misure a sostegno della liquidità adottate dal Governo per far fronte all’emergenza Covid-19, di cui fanno […]

[…]

Top News

Attacco hacker alla Siae, rubati 60 gigabyte di dati sugli artisti

20 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Attacco hacker alla Siae, la Società Italiana degli Autori ed Editori. Secondo quanto si apprende, sono stati rubati 60 gigabyte di dati sensibili degli artisti iscritti. E’ anche stato chiesto un riscatto in bitcoin, che la Siae però non intende pagare, perchè mancano garanzie concrete che la diffusione dei dati venga bloccata.La […]

[…]

Top News

Dopo dieci anni Weidmann lascia la guida della Bundesbank

20 Ottobre 2021 0
FRANCOFORTE (GERMANIA) (ITALPRESS) – Il presidente della Bundesbank, Jens Weidmann, ha chiesto al presidente federale Frank-Walter Steinmeier di dimetterlo dall’incarico il 31 dicembre. Lascerà la Banca Centrale Tedesca, che dirige dal maggio 2011, per motivi personali. “Sono giunto alla conclusione che più di 10 anni sono una buona misura di tempo per voltare pagina – […]

[…]