Svolta nelle indagini su omicidio avvocato nell’Ennese, un arresto

ENNA (ITALPRESS) – Svolta nelle indagini sull’omicidio dell’avvocato Antonio Giuseppe Bonanno, avvenuto a Pietraperzia la sera del 28 settembre 2016. I carabinieri di Piazza Armerina e gli agenti della polizia di Stato di Enna hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. In manette è finito Andrea Bernunzo, di Barrafranca, che dovrà rispondere dei reati di concorso in omicidio eseguito con premeditazione, riciclaggio e danneggiamento seguito da incendio.
Le complesse indagini, condotte congiuntamente da Carabinieri e Polizia di Stato, coordinate dalla Procura di Caltanissetta – Direzione Distrettuale Antimafia, hanno consentito, attraverso uno studio approfondito della scena del crimine, attività tecniche ed escussione di testimoni, di ricostruire l’esatta dinamica dell’omicidio.
Dalle accurate indagini esperite dagli investigatori, è emerso che, nella tarda serata del 28 settembre 2016, Andrea Bernunzo, insieme a Filippo Giuseppe Marchì (successivamente ucciso in un agguato mafioso, i cui autori sono stati identificati nell’ambito dell’operazione di polizia giudiziaria denominata Kaulonia) a bordo di un’auto poi risultata rubata, avrebbero raggiunto la dimora estiva del noto legale, nel Comune di Pietraperzia.
Dopo avere atteso l’arrivo del professionista, l’omicida si sarebbe avvicinato alla vittima, che gli dava le spalle, esplodendo tre colpi di pistola calibro 9×21 che provocarono gravi lesioni agli organi vitali in seguito alle quali decedeva due giorni dopo.
Il giorno successivo all’agguato, veniva ritrovata in territorio di Piazza Armerina, parzialmente bruciata, l’auto utilizzata per l’omicidio. Sulla vettura, rubata un mese prima nella provincia di Siracusa, veniva rinvenuto il bossolo di una pistola calibro 9×21 identico a quello ritrovato sulla scena del delitto.
Le successive ed accurate indagini hanno interessato a 360 gradi la vita del libero professionista ed hanno permesso agli investigatori di ricostruire il movente del delitto, correlato all’acquisto di un’auto effettuato dal suocero di Andrea Bernunzo, con l’intermediazione di quest’ultimo, presso una concessionaria di proprietà di alcuni parenti dell’avvocato Bonanno. Nei giorni immediatamente successivi erano sorte contestazioni in merito all’effettivo chilometraggio del veicolo appena acquistato; contestualmente l’avvocato Bonanno aveva richiesto al suocero di Bernunzo di onorare un debito contratto da quest’ultimo, circostanze che avevano alimentato il livore dell’odierno arrestato nei confronti del legale.
Nel corso delle indagini è stato accertato che Bernunzo, all’epoca dei fatti impiegato quale vigilante in un supermercato di Caltanissetta, fosse assente dal lavoro proprio il giorno dell’omicidio; inoltre l’odierno arrestato era legittimo detentore di due pistole dello stesso calibro di quella utilizzata per commettere il reato, armi che tuttavia non sono state rinvenute nel luogo in cui avrebbero dovuto essere custodite. Più in generale, l’attività svolta, anche tramite videoriprese, ha consentito agli inquirenti di accertare l’ampia disponibilità di armi da parte dell’arrestato. Le attività tecniche consentivano, altresì, di registrare il timore, manifestato dall’indagato, di avere lasciato delle impronte digitali all’interno dell’auto utilizzata per l’omicidio. Accertati anche, nel corso dell’indagine, “plurimi e continui maltrattamenti” a cui l’indagato sottoponeva la moglie.
L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso la casa circondariale di Enna.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

TG News

Tg News – 14/10/2021

14 Ottobre 2021 0

In questa edizione: – Green pass: tensioni alla vigilia dell’obbligatorietà, preoccupa comparto logistico Inps: a fine 2021 disavanzo – Patrimoniale dovrebbe toccare i 904 milioni – Covid, in aumento il tasso di positività – Ad […]

Top News

Salvini “Lamorgese faccia il ministro o si dimetta”

14 Ottobre 2021 0
CASSANO D’ADDA (MILANO) – “La gestione dell’ordine pubblico, al di là degli sbarchi che continuano ancora oggi in Calabria e Sicilia, è fallimentare”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a margine di un’iniziativa a Cassano d’Adda, nel Milanese.“Non si può permettere di assediare città, Roma, Milano, rave party, baby gang, assalti a […]

[…]

Top News

Miccichè “Sicilia senza classe dirigente alla prova del Pnrr”

14 Ottobre 2021 0
PALERMO (ITALPRESS) – “Forza Italia al Sud ha dimostrato di avere una forza particolare. Dopo il risultato calabrese, anche in Sicilia le amministrative sono andate bene. Abbiamo fatto un test elettorale, su 40 Comuni abbiamo preso 11 sindaci, abbiamo una classe dirigente che territorialmente occupa tutta la Sicilia”. Così Gianfranco Miccichè, presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, […]

[…]

Top News

Sostenibilità, Sella azzera l’impatto delle emissioni di CO2

14 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il gruppo Sella azzera l’impatto delle emissioni di CO2, in anticipo rispetto al piano fissato per il 2024. L’obiettivo è stato raggiunto attraverso le iniziative sostenibili dedicate alla riduzione della propria impronta carbonica già attuate negli ultimi anni, a un piano di ulteriore mitigazione delle emissioni e all’adesione al progetto “Impatto Zero” […]

[…]

Top News

Incontro Governo-sindacati, più impegno per la sicurezza sul lavoro

14 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Si è svolto a Palazzo Chigi l’incontro tra il premier, Mario Draghi, e i leader di Cgil, Cisl e Uil Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri. Al centro del tavolo di confronto l’intervento per cercare di ridurre il numero di morti sul lavoro. “Usciamo da questo incontro con notizie positive. Riguardo […]

[…]

Top News

Lavoro, 505 mila assunzioni previste dalle imprese a ottobre

14 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono circa 505mila i lavoratori ricercati dalle imprese per il mese di ottobre, 114mila in più (+29,1%) rispetto allo stesso periodo del 2019, -21mila (-4,1%) rispetto a settembre 2021. A delineare questo scenario è il Bollettino del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal.La domanda di lavoro dell’industria prevede 183mila entrate […]

[…]