Sondaggi, per 42% italiani superficialità ha causato nuova ondata Covid

ROMA (ITALPRESS) – La seconda ondata del Covid preoccupa gli italiani così come la prima, anche se, per alcuni, oggi siamo più preparati e il contagio è meno violento. E’ quanto risulta da un sondaggio di Euromedia Research.
Una situazione che, secondo gli intervistati, si è creata soprattutto a causa della superficialità di coloro che non hanno rispettato le regole di base (42,5%). Una percezione diffusa su tutto il territorio, a esclusione delle Isole, dove a seguito dell’afflusso dei turisti nella stagione estiva, si colpevolizza in particolar modo il rilassamento generale durante le vacanze (29,4%).
Da un punto di vista politico, invece, le responsabilità vengo distribuite su tutti i livelli, dal Presidente del Consiglio (23,1%), ai Ministri competenti (21,3%), fino alle Regioni (21,1%).
Ne escono, invece, quasi indenni (7,1% degli intervistati) i sindaci delle varie città, ritenuti, tra le varie istituzioni, i meno responsabili della diffusione di questa seconda ondata.

Dati Euromedia Research per Italpress – Realizzato il 16/10/2020 con metodologia mista CATI/CAWI su un campione di 1.000 casi rappresentativi della popolazione italiana maggiorenne (ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]

Attualità

Covid in Irpinia: 151 positivi

7 Gennaio 2022 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 961 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 151 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 1, residente nel comune di Aquilonia; – 2, residenti nel comune […]

Cronaca

Trovato morto noto ristoratore di Monteforte Irpino

7 Gennaio 2022 0

Dramma a Monteforte Irpino dove il proprietario di un noto ristorante è stato trovato morto nella cucina dell’attività di famiglia. Sono stati i dipendenti a scoprire il corpo senza vita dell’uomo di 53 anni. A […]