Sei grandi sportivi si sfidano per sostenere la Onlus Dynamo Camp

ROMA (ITALPRESS) – Sei grandi campioni dello sport italiano si sfidano per sostenere la Onlus Dynamo Camp, che offre gratuitamente programmi di Terapia Ricreativa a bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni, affetti da patologie gravi o croniche, e alle loro famiglie. L’iniziativa “Xsport Challenge”, con l’hashtag xsportchallenge, è nata grazie al contributo di Pharmaguida, azienda che opera nel settore della salute, sempre attenta e vicina alle esigenze dei giovani. Si tratta di Jury Chechi, campione olimpico e mondiale di ginnastica artistica nella specialità degli anelli; Antonio Rossi, campione olimpico di canoa; Carlton Myers, campione europeo di pallacanestro; Maurizia Cacciatori, campionessa Italiana ed europea per club e miglior palleggiatrice al mondiale del 1998 nella pallavolo; Filippo Pozzato, campione Italiano nel ciclismo, vincitore di tappe al Giro d’Italia e al Tour de France e della Milano Sanremo; Vitantonio Liuzzi, pilota di Formula 1, campione mondiale endurance e Super GT. Jury Chechi, testimonial per Pharmaguida del prodotto Xsport, chiederà a ognuno degli altri atleti di cimentarsi in prove di ginnastica e gli stessi chiederanno a Jury di mettersi alla prova nei loro rispettivi sport. Per Nicola Guida, Founder di Pharmaguida: “E’ una iniziativa sociale che ci rende orgogliosi, in quanto per noi è un piacere sostenere e incoraggiare le attività di Dynamo Camp. Attraverso lo sport abbiamo trovato un modo semplice e allo stesso tempo divertente per regalare un sorriso a tutti quei bambini affetti da gravi patologie e seguiti con passione e preparazione dallo staff di Dynamo Camp”. In generale, Dynamo Camp organizza attività per i bambini e le loro famiglie, con i Dynamo Programs, presso le strutture ospedaliere, associazioni di patologia e case famiglia delle principali città italiane. I programmi sono strutturati secondo il modello della Terapia Ricreativa Dynamo, che propone attività di svago e divertimento, ma ha soprattutto l’obiettivo di stimolare le capacità dei bambini, rafforzando al contempo la fiducia in loro stessi. Dal 2007, in 14 anni di attività, Dynamo Camp ha offerto gratuitamente programmi di Terapia Ricreativa a 52mila persone: ai bambini, ai loro famigliari e agli ospiti in condizioni di fragilità personale e sociale. Ha coinvolto e formato 8.099 volontari, 830 persone di staff stagionale, 224 medici e 229 infermieri.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Attualità

Covid in Irpinia: 25 positivi, altri 6 ad Avellino

19 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 663 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 25 persone: – 1, residente nel comune di Aiello del Sabato; – 2, residenti nel comune di Altavilla Irpina; – 4, residenti […]

Attualità

Covid, ancora una vittima in Irpinia

19 Novembre 2021 0

È deceduto nel primo pomeriggio di oggi, in una delle stanze di isolamento Covid dell’Unità operativa di Anestesia e Rianimazione dell’Azienda Ospedaliera Moscati di Avellino, un paziente di 71 anni di Mercogliano. L’uomo era ricoverato dal […]

Politica

Psicodramma democratico

19 Novembre 2021 0

Il Partito democratico ha congelato il tesseramento sospetto avvenuto innanzitutto nella città di Avellino, respingendo i presunti assalti alla diligenza dell’area che fa capo al sindaco di Avellino Gianluca Festa, e al suo omologo di […]