Recovery Fund, Speranza “Presentazione piano a inizio gennaio”

ROMA (ITALPRESS) – “C’è stato uno spostamento dei tempi per la presentazione dei Piani, la data di presentazione definitiva sarà agli inizi di gennaio e il 15 ottobre si dovranno solo presentare le prime linee guida”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, in audizione presso la commissione Affari sociali della Camera sull’individuazione delle priorità nell’utilizzo del Recovery Fund. “Questo non ci fa fermare, avere un tempo più lungo ci consentirà di poter affinare le proposte e avere orientamenti che possono arrivarci sia dal Parlamento che dai soggetti sociali. Abbiamo un numero di settimane e mesi che ci consentirà un ulteriore momento di confronto che deve avvenire tra istituzioni, ma il mio auspicio è che possa essere più largo, una partita di questa matura va costruita con i soggetti sociali”, ha aggiunto. “Ieri dal Ciae sono state approvate le macrolinee guida, tra i 7 punti fondamentali di investimento uno è intitolato ‘salutè, credo sia un risultato importante che segnala la volontà del Paese di investire in modo prioritario sulla salute. Dobbiamo sfruttare con coraggio questo passaggio, il Covid ha rappresentato un dramma ma ci ha offerto la consapevolezza della necessità di investire, credo che di una coraggiosa riforma del Ssn ce ne sia assolutamente bisogno”, ha concluso Speranza.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, per Gentiloni economia rallenta ma fiducia nel futuro

27 Ottobre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – La seconda ondata del Covid-19, che ha colpito gran parte dei paesi europei, provocherà sicuramente un ulteriore rallentamento economico. E’ quanto ha sostenuto il Commissario europeo all’Economia Paolo Gentiloni, nel corso dell’Intereconomics conference del Ceps. “Le misure che i governi europei hanno dovuto adottare per abbassare la curva, restringendo spostamenti e contatti […]

[…]

Top News

Coronavirus, Renzi “Siamo in maggioranza ma non saremo mai ‘yes man’”

27 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Leggo polemiche sulla nostra semplice richiesta al Premier di rivedere il DPCM. Chiudendo ristoranti alle 18 e chiudendo i luoghi della cultura non diminuiscono i contagiati: aumentano solo i disoccupati. Chiedere di riflettere su basi scientifiche e non su emozioni passeggere è un atto di responsabilità contro la superficialità”. Lo scrive su […]

[…]

Top News

Consumi, con lockdown a Natale si brucerebbero 25 miliardi di spesa

27 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Nella convivenza con il virus, il rilancio dei consumi è una priorità assoluta. Lo ha ribadito Confimprese, che insieme al Censis, ha presentato il rapporto “Il valore sociale dei consumi”, realizzato con il contributo di Ceetrus. “La situazione della distribuzione e del commercio in generale è già durissima oggi. Con chiusure soltanto […]

[…]