Recovery, Draghi “Piena collaborazione con Parlamento ed enti locali”

ROMA (ITALPRESS) – “Ho profondo rispetto per il ruolo del Parlamento. Nella riscrittura del Piano sono stati fondamentali i rilievi da voi effettuati durante gli approfondimenti e le discussioni tenute nei mesi di febbraio e marzo e sintetizzate nelle risoluzioni”. Lo ha detto il premier Mario Draghi, rivolgendosi ai deputati nella replica dopo il dibattito sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.
“Anche grazie al vostro contributo, il Piano è significativamente diverso da quello che era stato approvato dal Consiglio dei ministri a gennaio. Circa un terzo delle misure (60 su 180) sono o del tutto nuove o profondamente modificate. La parte sulle riforme – pubblica amministrazione, giustizia, concorrenza, semplificazione – è completamente nuova – ha aggiunto -. E’ vero che i tempi per la discussione parlamentare sono stati contingentati, ma abbiamo avuto modo di confrontarci con il Parlamento e i suoi rappresentanti costantemente durante la stesura del Piano, ad esempio durante gli incontri con le forze politiche avvenuti nelle scorse settimane. Abbiamo inoltre incontrato le forze economiche e sociali, le Regioni, le Province e i Comuni”.
“La scadenza del 30 aprile non è mediatica, ma intendiamo rispettarla perchè questo ci permette di avere accesso ai fondi europei il prima possibile – ha sottolineato il presidente del Consiglio -. Le riforme saranno adottate con strumenti legislativi (disegni di legge, leggi delega e decreti legge), nei cui procedimenti di adozione il Parlamento avrà, com’è ovvio, un ruolo determinante nella discussione e nella determinazione del contenuto. Una fruttuosa collaborazione tra il potere legislativo e l’esecutivo è cruciale in questa prospettiva”.
“Noi tutti, Governo centrale e amministrazioni territoriali, siamo chiamati ad attuare una mole di interventi, soprattutto investimenti pubblici, decisamente eccezionale. E’ per questo che il Governo ha in programma un’ambiziosa riforma della pubblica amministrazione e un decreto volto a semplificare e accelerare le procedure – ha evidenziato Draghi -. Agli enti territoriali compete la realizzazione di 87,4 miliardi di investimenti fra PNRR e Fondo complementare, il 40% del totale. Abbiamo ritenuto dare un ruolo centrale a Regioni, Provincie e Comuni nel Piano, anche perchè sono loro ad avere massima contezza delle esigenze dei loro territori, in particolare in ambiti quali la coesione sociale e la sanità”. “Non c’è lo Stato contro gli enti locali – ha proseguito il premier -. Questa sfida si vince insieme. Inoltre, il governo del Piano prevede anche la creazione di squadre di lavoro che possano aiutare le amministrazioni locali e recepire le loro osservazioni e critiche”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Bianchi “Paese che non investe sulla scuola non cresce”

4 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Occorre un “intervento sulle università per formare i docenti” e “un percorso di formazione e poi di riqualificazione” che accompagni gli insegnanti durante tutta la loro vita professionale. Così il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, illustrando le linee programmatiche in audizione nelle commissioni riunite Cultura di Camera e Senato.“Con l’Inps abbiamo una previsione […]

[…]

Top News

Business Analytics per sostenere l’accesso al credito delle Pmi

4 Maggio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Il crollo dei ricavi a seguito della pandemia ha generato, soprattutto per le PMI, una crisi di liquidità senza precedenti. Secondo il 10° report Covid-19 di Confartigianato più di un terzo delle micro e piccole imprese (MPI) rimarrà esposta, almeno fino all’estate, a seri problemi di liquidità. Una conferma arriva dall’Istat: per […]

[…]

Top News

Mattarella “Supereremo prova pandemia anche grazie a Esercito”

4 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il 160° anniversario della fondazione dell’Esercito Italiano, offre l’occasione di esprimere gratitudine verso una Forza Armata, risorsa importante per il Paese e protagonista in momenti significativi della nostra storia unitaria. Un patrimonio professionale giustamente riconosciuto e valorizzato anche in occasione della presente crisi pandemica”. Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in […]

[…]

Top News

Procedure anti Covid di McDonald’s Italia validate dallo “Spallanzani”

4 Maggio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Le procedure di McDonald’s Italia dedicate alla prevenzione dal Covid-19 nei ristoranti, implementate al fine di tutelare la salute e la sicurezza di dipendenti e clienti, sono state validate dalla Direzione dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” – IRCCS, che le ha giudicate coerenti con le indicazioni delle autorità sanitarie nazionali e […]

[…]