Pirlo “I rimpianti ci sono, l’Inter ha avuto più fame di noi”

TORINO (ITALPRESS) – “Abbiamo fatto una partita da squadra nonostante venissimo da una sconfitta brutta. C’è stata una buona reazione e non era facile, ma ci siamo aiutati, siamo stati belli compatti, abbiamo superato le difficoltà giocando tutti insieme. Avevamo bisogno di ritrovarci a livello di squadra”. Andrea Pirlo ha visto col Sassuolo la Juventus che avrebbe voluto in campo più spesso in questa stagione dove, “in certe occasioni, ci è mancata quella compattezza, bastava veramente poco per raccogliere qualche punto in più che ci sarebbe servito per lottare per il campionato e un posto in Champions. Invece ci sono stati dei cali di tensione, non eravamo concentrati al massimo sull’obiettivo e succede che quando non hai il fuoco dentro in tutte le partite, perdi punti per strada che ti costano i campionati. I rimpianti? Ci sono, se non arrivi all’obiettivo che ti sei prefissato a inizio anno devi avere dei rimpianti. Altrimenti non sei un allenatore ambizioso e io lo sono”. Domani arriva l’Inter di Conte che ha messo fine al lungo dominio bianconero e affrontare “una squadra che viene allo Stadium come nuova campione d’Italia deve bruciarci, deve darci quel qualcosa in più per l’obiettivo che dobbiamo raggiungere, perchè abbiamo ancora la possibilità di centrare un posto in Champions”. Pirlo si aspetta che i nerazzurri “arriveranno con la formazione migliore, per fare una grande partita e vincere. La prepareranno al meglio. Lo scudetto l’ha vinto l’Inter o lo ha perso la Juve? Lo scudetto l’ha vinto l’Inter e le altre lo hanno perso. Complimenti all’Inter, ma noi potevamo fare di più. Hanno fatto meglio, sono stati più regolari in tutta la stagione, hanno avuto più fame di noi. Venivano da tanti anni senza successi e questo li ha portati a fare qualcosa in più, sono stati più bravi. Da parte nostra errori ce ne sono stati tanti, in testa ho già tutto e a fine anno farò degli esami e parlerò di quello che ho fatto col mio staff, cercando in futuro di non commetterli più”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Dal Parlamento Ue via libera definitivo al green pass

9 Giugno 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – Il Parlamento Europeo ha approvato il regolamento che istituirà il certificato Covid Ue digitale, o green pass, che entrerà in vigore il prossimo primo luglio. La Plenaria lo ha approvato con 546 voti a favore, 93 contrari e 51 astensioni (cittadini dell’UE) e con 553 a favore, 91 contrari e 46 […]

[…]

Top News

Vaccino, Figliuolo “Sfida si vince tra giugno e luglio”

9 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Oggi siamo a oltre 39 milioni di dosi somministrate, con il 48% degli italiani che hanno ricevuto la prima dose. Con efficienza la macchina va avanti, si va oltre al 90% della capacità di somministrazione, la media è tra il 90 e il 95%, questa è la bella Italia che si mette […]

[…]

Top News

Recovery, Gentiloni “Obiettivo prima erogazione fino 13% a luglio”

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Per il Pnrr “l’esame è in corso. Per quei 12 paesi che hanno presentato i loro piani, tra cui l’Italia, entro la fine di aprile, si concluderà entro la fine di questo mese. E’ molto positivo che si sia già concluso tutto l’iter di ratifica da parte dei parlamenti nazionali, quindi nelle […]

[…]

Top News

M5S, Conte “Non sono stato incoronato, passerò da assemblea iscritti”

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Ci si è meravigliati del fatto che sono stato preso dalla società civile, ma non è un disdoro essere nominato dalla società civile. Per quanto riguarda il M5S, io non sono stato incoronato. Passerò dall’assemblea degli iscritti e avranno tutti la possibilità di votare ed esprimere il consenso o il dissenso su […]

[…]

Top News

Covid, Speranza “Numeri migliorano ma tenere alta l’attenzione”

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “I numeri in questi giorni sono molto migliori rispetto alle passate settimane, questo è il frutto di una campagna della vaccinazione che sta andando bene e delle misure che hanno funzionato. Ma noi dobbiamo tenere alta l’attenzione, siamo fiduciosi. Oggi Mattarella l’ha detto: non siamo al traguardo, ma stiamo facendo passi in […]

[…]