Papa “Povertà non frutto del destino ma conseguenza di egoismo”

ROMA (ITALPRESS) – “La presenza dei poveri in mezzo a noi è costante, ma non deve indurre a un’abitudine che diventa indifferenza, bensì coinvolgere in una condivisione di vita che non ammette deleghe. I poveri non sono persone ‘esternè alla comunità, ma fratelli e sorelle con cui condividere la sofferenza, per alleviare il loro disagio e l’emarginazione, perchè venga loro restituita la dignità perduta e assicurata l’inclusione sociale necessaria”. Così Papa Francesco nel messaggio per la V Giornata Mondiale dei Poveri che si celebra il 14 novembre. Papa Francesco osserva poi come “sembra farsi strada la concezione secondo la quale i poveri non solo sono responsabili della loro condizione, ma costituiscono un peso intollerabile per un sistema economico che pone al centro l’interesse di alcune categorie privilegiate. Un mercato che ignora o seleziona i principi etici, crea condizioni disumane che si abbattono su persone che vivono già in condizioni precarie. Si assiste così alla creazione di sempre nuove trappole dell’indigenza e dell’esclusione, prodotte da attori economici e finanziari senza scrupoli, privi di senso umanitario e responsabilità sociale”. Il Papa sottolinea come “lo scorso anno, inoltre, si è aggiunta un’altra piaga che ha moltiplicato ulteriormente i poveri: la pandemia. Essa continua a bussare alle porte di milioni di persone e, quando non porta con sè la sofferenza e la morte, è comunque foriera di povertà”. Quindi “è urgente dare risposte concrete a quanti patiscono la disoccupazione, che colpisce in maniera drammatica tanti padri di famiglia, donne e giovani. Ma la povertà non è frutto del destino, è conseguenza dell’egoismo. Pertanto, è decisivo dare vita a processi di sviluppo in cui si valorizzano le capacità di tutti, perchè la complementarità delle competenze e la diversità dei ruoli porti a una risorsa comune di partecipazione”.
Secondo il Papa “si impone un differente approccio alla povertà. E’ una sfida che i Governi e le Istituzioni mondiali hanno bisogno di recepire con un lungimirante modello sociale, capace di andare incontro alle nuove forme di povertà che investono il mondo e che segneranno in maniera decisiva i prossimi decenni”, conclude.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Covid, 5321 nuovi casi in Italia. Cinque vittime nelle ultime ore

1 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Cala il numero dei nuovi contagiati Covid in Italia: i nuovi casi sono 5.321, in discesa rispetto ai 6.513 registrati ieri; cala anche il numero di tamponi processati, solo 167.761. Il tasso di positività si impenna e passa dal 2,4% di ieri al 3,17%. Cala notevolmente il numero dei decessi, 5 le […]

[…]

PRIMO PIANO

Tamberi oro olimpico nel salto in alto “Non ci posso credere”

1 Agosto 2021 0
TOKYO (GIAPPONE) (ITALPRESS) – Gianmarco Tamberi ha vinto lamedaglia d’oro ex aequo con il qatariota Mutaz Essa Barshim nellafinale olimpica del salto in alto. Entrambi gli atleti hannosaltato 2,37 al primo tentativo. Bronzo per il bielorusso MaksimNedasekau. “E’ un sogno che ho dentro da cosìtanti anni. Non ci posso credere, sono passato attraverso milledifficoltà in […]

[…]