Omotransfobia, secondo un sondaggio 60% italiani favorevole a ddl Zan

ROMA (ITALPRESS) – Fedez, con il suo intervento al concerto dell’1 maggio, per il 44,3% degli intervistati di un sondaggio di Euromedia Research, ha favorito la lotta contro le discriminazioni di genere. Il 51,2% degli italiani intervistati però ammette di conoscere solo superficialmente i contenuti del ddl Zan, il 9,1% di non conoscerli affatto, il 26,7% di averne sentito parlare. Solo il 13% afferma di conoscerne i contenuti nel dettaglio.
Il 60,1% si dice favorevole al ddl Zan, il 21,7% è contrario. Il 52,8% ritiene che l’approvazione della legge consentirebbe di avere un Paese più democratico e attento alle discriminazioni. Da sottolineare, però, come quasi 1 italiano su 3, in caso di approvazione, teme una sorta di limitazione della libertà di espressione su questi temi.

Dati Euromedia Research – Realizzato il 05/04/2021 con metodologia mista CATI/CAWI su un campione di 800 casi rappresentativi della popolazione italiana maggiorenne.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Quattro new entry nel cast di “Stranger Things”

9 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Durante la prima edizione della Geeked Week di Netflix, un evento internazionale che si sta svolgendo online dal 7 all’11 giugno con tante iniziative dedicate alle serie e ai film più amati del servizio, Netflix ha annunciato quattro new entry nel cast della quarta stagione di Stranger Things, le cui riprese sono […]

[…]

Top News

Euro2020, inaugurata Casa Azzurri a Roma

9 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Alla presenza dei ministri dello Sviluppo Economico e del Turismo, Giancarlo Giorgetti e Massimo Garavaglia, e della sindaca di Roma Virginia Raggi, il presidente della Figc Gabriele Gravina ha inaugurato ufficialmente negli spazi di “PratiBus District” a Roma “Casa Azzurri”. La lunga giornata di Casa Azzurri, la struttura che dal 1998 accompagna […]

[…]

Top News

Chico Forti, nuova lettera della ministra Cartabia agli Usa

9 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – La ministra della Giustizia, Marta Cartabia, ha indirizzato al Dipartimento di Giustizia americano e per l’esattezza all’attorney general, signor Merrick B. Garland, una lettera sul caso del connazionale Enrico Forti, condannato per omicidio nel 2000 negli Usa alla pena dell’ergastolo e attualmente recluso in un penitenziario della Florida.“La ministra – che già […]

[…]