Nuoto, Barelli “Governo sostenga le società o lo sport muore”

ROMA (ITALPRESS) – “Usciamo da un anno complicato: il quadro è drammatico, il Governo deve rendersi conto che lo sport in Italia si fa solo attraverso le società e le associazioni sportive, che vanno sostenute con i fatti e non solo a chiacchiere”. Questo l’appello lanciato da Paolo Barelli, presidente della Federnuoto e deputato di Forza Italia, in un momento davvero complesso per lo sport italiano. “Le nostre società e i gestori affiliati sono veramente allo stremo – spiega il numero uno della Fin in un’intervista all’Italpress – I ristori non sono assolutamente arrivati, se non piccole mancette che non servono a nulla. Siamo più che preoccupati, in Italia tutto è basato su società e associazioni e lo Stato non fa nulla per sostenerle: se muoiono queste realtà chiudono gli impianti e finisce l’attività motoria”. Nel corso dell’anno la Federnuoto è intervenuta in modo importante “stanziando oltre 6 milioni” per sostenere le società, “ma non abbiamo la possibilità di sostituirci allo Stato”, osserva Barelli. In questo contesto c’è da preparare anche l’Olimpiade di Tokyo, con tutte le difficoltà connesse all’emergenza sanitaria. “Le prospettive sono delicate e critiche – ammette il presidente della Fin – Il virus colpisce indistintamente e rappresenta un grande punto interrogativo. Essere ottimisti è difficile, la pandemia ha stravolto ogni parametro e bisogna essere prudenti nelle previsioni, anche se i nostri atleti faranno il massimo”. Sperando di non avere brutte sorprese dal Cio, molto attento alla situazione della mancata autonomia del Coni. “Ion non credo assolutamente alle sanzioni – spiega Barelli – Penso sia tutto un gioco delle parti, fermo restando che non bisogna prestarci alle critiche. Ritengo corretto che il Coni sia dotato di una pianta organica, così da sgomberare il campo da equivoci e mettere fine a questo teatrino”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Vaccino, in Italia oltre 413 mila somministrazioni

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Tocca quota 413.121 il numero delle vaccinazioni somministrate a oggi, secondo i dati sulla piattaforma dedicata e fermi alle 10 di questa mattina. Vaccino inoculato a 259.913 donne e 159.208 uomini. Come sempre il maggiore numero dei destinatari è rappresentato da operatori sanitari (346.092), personale non sanitario (42.691) e ospiti delle strutture […]

[…]

Top News

Altro caso di coronavirus alla Juve, positivo De Ligt

8 Gennaio 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – Ancora un caso di coronavirus alla Juventus. Dopo Alex Sandro e Cuadrado, è la volta di Matthijs De Ligt, che salterà dunque la gara di domenica contro il Sassuolo. “Juventus Football Club comunica che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid 19 del giocatore […]

[…]

Top News

Coronavirus, 17.533 nuovi casi e 620 decessi in 24 ore

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Ancora in leggero calo i contagi da coronavirus in Italia. I nuovi casi, riportati dal bollettino del Ministero della Salute sono 17.533 (ieri erano stati 18.020) a fronte di un numero maggiore di tamponi eseguiti: 140.267 (121.275 quelli effettuati ieri). Il rapporto tamponi/positivi cala quindi al 12,4%. Tornano però a crescere i […]

[…]

Top News

Coronavirus, il tampone di D’Incà era un falso positivo

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Dopo la notizia del tampone positivo, il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà si è sottoposto a un nuovo tampone, che ha dato esito negativo.Quindi l’esame effettuato in precedenza rappresentava un falso positivo.“Per il numero delle persone coinvolte e per la delicatezza della questione – fa sapere il suo […]

[…]