Nel secondo trimestre bollette gas e luce in aumento

MILANO (ITALPRESS) – Continua il trend di crescita delle quotazioni delle materie prime che, per il secondo trimestre del 2021, porta a un incremento delle bollette dell’energia per la famiglia tipo in tutela del +3,8% per l’elettricità e del +3,9% per il gas. In termini di impatto sul consumatore, per l’elettricità la spesa per la famiglia-tipo nell’anno scorrevole (compreso tra il 1° luglio 2020 e il 30 giugno 2021) sarà di circa 517 euro, con una variazione del -0,7% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente, corrispondente a un risparmio di circa 4 euro su base annua. Nello stesso periodo, la spesa della famiglia-tipo per la bolletta gas sarà di circa 966 euro, con una variazione del -5,2% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente, corrispondente a un risparmio di circa 52 euro su base annua. La famiglia-tipo, quindi, beneficia ancora di un risparmio complessivo di circa 56 euro su base annua.
L’Arera ha inoltre approvato la delibera attuativa del Dl Sostegni che andrà a ridurre di 600 milioni le bollette per le piccole imprese. Il provvedimento beneficerà principalmente circa 3,7 milioni di soggetti e porterà a uno sconto nei mesi di aprile, maggio e giugno, che sarà percentualmente maggiore per gli esercizi commerciali costretti a chiusura dalle misure di contrasto all’epidemia. Lo sconto arriva a valere circa 70 euro al mese per un cliente con contratto con potenza di 15 kW e sarà particolarmente incisivo sulla spesa totale della bolletta per gli esercizi commerciali ancora costretti alla chiusura, riducendola fino al 70%. Per gli esercizi che possono rimanere aperti il risparmio si attesterà mediamente tra il 20% e il 30% della spesa totale della bolletta. “L’aumento è guidato dal forte apprezzamento delle materie prime influenzato anche dalle attese per una prossima ripresa economica, sulla quale i mercati stanno scommettendo, ora che i piani vaccinali rendono più concreta l’uscita dalla pandemia. Supportare le imprese in questi mesi è quindi una scelta prioritaria”, afferma il presidente dell’Arera, Stefano Besseghini.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

“Ballando”, Carlucci arruola Morgan e Alessandra Mussolini

14 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Muscoli che fanno male, schiena acciaccata, piedi doloranti…nel sabato sera di Raiuno torna “Ballando con le stelle”. Il programma, condotto da Milly Carlucci, è giunto alla 16° edizione con, include quelle che vedremo, ben 170 puntate e 201 coppie di ballerini. In gara quest’anno ci sono: Valeria Fabrizi, Sabrina Salerno, Mietta, la […]

[…]

Top News

Confprofessioni “Il ddl sull’equo compenso un’occasione mancata”

14 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Delusi per un’occasione mancata”. E’ il commento del presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella, al via libera della Camera al disegno di legge sull’equo compenso. “Trovo difficile esprimere soddisfazione per il provvedimento approvato ieri dall’aula di Montecitorio: un testo che non risponde alle esigenze e alle istanze dei professionisti ordinisti e non ordinisti”.“Completamente […]

[…]

TG News

Tg News – 14/10/2021

14 Ottobre 2021 0

In questa edizione: – Green pass: tensioni alla vigilia dell’obbligatorietà, preoccupa comparto logistico Inps: a fine 2021 disavanzo – Patrimoniale dovrebbe toccare i 904 milioni – Covid, in aumento il tasso di positività – Ad […]

Top News

Salvini “Lamorgese faccia il ministro o si dimetta”

14 Ottobre 2021 0
CASSANO D’ADDA (MILANO) – “La gestione dell’ordine pubblico, al di là degli sbarchi che continuano ancora oggi in Calabria e Sicilia, è fallimentare”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a margine di un’iniziativa a Cassano d’Adda, nel Milanese.“Non si può permettere di assediare città, Roma, Milano, rave party, baby gang, assalti a […]

[…]

Top News

Miccichè “Sicilia senza classe dirigente alla prova del Pnrr”

14 Ottobre 2021 0
PALERMO (ITALPRESS) – “Forza Italia al Sud ha dimostrato di avere una forza particolare. Dopo il risultato calabrese, anche in Sicilia le amministrative sono andate bene. Abbiamo fatto un test elettorale, su 40 Comuni abbiamo preso 11 sindaci, abbiamo una classe dirigente che territorialmente occupa tutta la Sicilia”. Così Gianfranco Miccichè, presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, […]

[…]