Milan corsaro, batte la Roma 2-1 e torna a -4 dall’Inter

ROMA (ITALPRESS) – Il Milan sbanca l’Olimpico e si porta a meno 4 dall’Inter. Il big match della ventiquattresima giornata della Serie A termina 2-1 per i rossoneri; per la Roma di Fonseca c’è l’ennesima sconfitta in uno scontro diretto di questa stagione. La prima frazione di gioco è uno spettacolo condito dai tanti errori di marca giallorossa. In totale tre gol annullati, una traversa e un rigore assegnato col Var. Ma nel complesso l’1-0 maturato nella prima frazione di gioco grazie a un calcio di rigore realizzato da Kessiè per un fallo di Fazio su Calabria rilevato col Var, è generoso. L’avvio di gara è da incubo per la Roma. Al 3′ è annullato un gol a Tomori per fuorigioco di Kjaer. Al 5′ Pau Lopez perde palla, Ibrahimovic gliela sfila ma sbaglia il colpo di tacco da due passi. La squadra di Fonseca non è in campo e il Milan ne approfitta senza trovare il gol. Al 9′ Villar perde palla, Rebic serve Ibra che mette in rete ma il gol è annullato per la posizione irregolare dello svedese.
Alla mezzora la Roma prova a venir fuori dalla pressione avversaria e costruisce due occasioni: prima con Veretout che calcia al volo dal limite dell’area (Donnarumma blocca). Poi con Pellegrini che da due passi è murato prima da Tomori e successivamente da Tonali. Al 50′ la Roma pareggia e lo fa col decimo gol in campionato di Veretout: Spinazzola scarica per il francese che dall’imbocco dell’area batte Donnarumma. Al 56′ Pioli cambia: Ibrahimovic ha un problema fisico e viene sostituito da Leao. Ma al 58′ il Milan torna avanti sul punteggio: Pau Lopez sbaglia un lancio, Saelemaekers verticalizza per Rebic che in diagonale firma il 2-1 e poco dopo si fa male. Al 72′ Roma pericolosa: Mkhitaryan evita Kessiè e col mancino sfiora l’incrocio dei pali da posizione defilata in area. Al 79′ la Roma protesta: sempre l’armeno ruba palla a Theo Hernandez e cade in area ma per Guida non è rigore. A ruota Pedro e Mkhitaryan non riescono a battere Donnarumma: il Milan si lascia alle spalle il momento no, la Roma scivola al quinto posto.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Il posticipo va al Venezia, Aramu stende la Fiorentina

18 Ottobre 2021 0
VENEZIA (ITALPRESS) – Sono 3 punti pesanti in chiave salvezza quelli conquistati dal Venezia, che nel posticipo dell’ottava giornata supera per 1-0 la Fiorentina uscendo momentaneamente dalla zona retrocessione. Dopo un avvio tutt’altro che emozionante è la Viola a creare la prima occasione da rete al 21′ quando Bonaventura ci prova dal limite dell’area ma […]

[…]

Top News

Al Vinitaly qualità e tutela sono le parole d’ordine

18 Ottobre 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Seconda giornata di Vinitaly nella sua Special Edition, con un occhio ai mercati internazionali ma anche a quello interno, oggi sorprendente. In questo settore si assiste a una rivoluzione rosa: le donne sono produttrici e manager nel settore vinicolo, ma soprattutto nel 2021 le wine lovers hanno superato gli uomini passando, secondo […]

[…]

Calcio Avellino

Avellino, tutti in bilico e rischio ‘rivoluzione’

18 Ottobre 2021 0

di Dino Manganiello La famiglia D’Agostino ha capito che il capitombolo è una eventualità che non si può non considerare. Ed allora ha cominciato a guardarsi intorno: sondaggi per non farsi trovare impreparati in caso […]

Top News

Ballottaggi, Meloni “Centrodestra sconfitto, ma non è una debacle”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Credo che si debba riconoscere che il centrodestra esce sconfitto, credo che ne siamo tutti consapevoli. Il centrodestra conferma Trieste ma non strappa le altre 5 grandi città”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in conferenza stampa. “Credo che però a parlare di debacle un pò ce ne […]

[…]

Attualità

Incendio Montefredane: i primi dati Arpac

18 Ottobre 2021 0

Proseguono le verifiche dell’Agenzia ambientale della Campania in seguito all’incendio divampato nella notte tra sabato 16 e domenica 17 ottobre in un deposito di autoarticolati dell’azienda di trasporti Ba.Co. Trans srl situato nella frazione di […]