Maria Chiara Carrozza presidente del Cnr, è la prima volta per una donna

ROMA (ITALPRESS) – Il ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, ha nominato Maria Chiara Carrozza presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr), che sarà in carica per i prossimi quattro anni.
“Voglio augurare buon lavoro al neo presidente e ringrazio il presidente Massimo Inguscio per il grande lavoro svolto in questi anni”, ha detto il ministro Messa. “Con questa nomina il Cnr torna a essere nel pieno delle sue funzioni organizzative e gestionali, oltre che scientifiche. Il ruolo che questo Ente sarà chiamato a svolgere nei prossimi anni – ha aggiunto – sarà strategico per la crescita di tutto il Paese e per la competitività internazionale: dovrà essere un vero motore, in modo trasversale su tante tematiche e settori, per valorizzare e fare emergere le tante potenzialità che esistono nel sistema della ricerca italiana”.
Maria Chiara Carrozza, 56 anni, è professore ordinario di Bioingegneria Industriale. Dirige e conduce ricerche nei settori della biorobotica, della biomeccatronica, della neuro-ingegneria della riabilitazione di cui è uno dei principali esponenti. E’ stata ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (2013-2014), parlamentare della Repubblica, (XVII legislatura), componente del Cda di Piaggio. E’ direttore scientifico dell’Ircss Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus. “Sono felice ed emozionata per la nomina a presidente del Cnr. Ringrazio la ministra Messa e il Comitato di selezione per la fiducia riposta nella mia persona”, ha sottolineato Carrozza. “Essere la prima donna alla guida del più importante e grande centro di ricerca del Paese è una sfida e una responsabilità senza precedenti. Ma anche un cambio di passo e di prospettiva. Confido sull’aiuto e sulla collaborazione di tutte le ricercatrici e ricercatori dell’Ente, sulle loro preziose indiscusse competenze e sul loro entusiasmo. Insieme – ha concluso – dobbiamo riportare al centro dell’attenzione sociale, economica e politica la ricerca unico volano per la ricostruzione del Paese e il futuro dei giovani”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Milan fermato dal Cagliari, lotta Champions serrata

16 Maggio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Il Milan fallisce il primo match point per la qualificazione alla prossima Champions League. Contro un Cagliari, già matematicamente salvo da alcune ore ma per nulla intenzionato a fare da sparring partner, la squadra di Pioli non va oltre uno scialbo 0-0 al Meazza, rischiando peraltro di perdere (rossoneri salvati da Donnarumma). […]

[…]

Top News

Nadal Re di Roma per la decima volta, Djokovic KO

16 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – E’ ancora una volta Rafa Nadal il Re di Roma.Lo spagnolo, terzo nel ranking Atp e numero due del seeding, ha vinto la finale degli Internazionali d’Italia di tennis, battendo in finale il serbo Novak Djokovic, uno del mondo e del tabellone, col punteggio di 7-5 1-6 6-3. Per Nadal si tratta […]

[…]

Top News

Sassuolo vince 3-1 a Parma, in corsa per 7° posto

16 Maggio 2021 0
PARMA (ITALPRESS) – Un’altra vittoria continuando a inseguire la Conference League. A 90 minuti dal termine del campionato il Sassuolo mantiene vivo il sogno europeo battendo il Parma per 3-1. Al Tardini i ragazzi di De Zerbi si impongono grazie alle reti di Locatelli, Defrel e Boga che valgono la sesta vittoria nelle ultime otto […]

[…]

Top News

Covid, 5753 contagi e 93 vittime nelle ultime ore

16 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 5.753 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (ieri 6.659) a fronte di 202.573 tamponi effettuati (2,8%), per un totale di 62.902.667 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del Ministero della Salute. Nelle ultime 24 ore sono stati 93 i decessi (ieri 136), che portano il totale di […]

[…]

Top News

La Samp vince di rigore a Udine, 1-0 firmato Quagliarella

16 Maggio 2021 0
UDINE (ITALPRESS) – Dagli undici metri, il solito Quagliarella regala la vittoria alla sua Sampdoria contro l’Udinese (0-1) alla Dacia Arena. Salvi, e con poco o nulla da dire in chiave classifica, friulani e liguri hanno comunque offerto un match ‘vivò, in cui l’equilibrio è stato il vero protagonista. La prima occasione da gol è […]

[…]