Malagò “Io ministro sport? Lo escludo, Giochi Tokyo si faranno”

ROMA (ITALPRESS) – Giovanni Malagò successore di Vincenzo Spadafora? “Escludo che avvenga”. E’ categorico il presidente del Coni, intervenuto ai microfoni di “Campioni del Mondo” su RaiRadio2, a proposito di un suo coinvolgimento nell’eventuale Governo Draghi. “Sono impegnatissimo nelle cose che sto portando avanti, sarei poco serio se non lo facessi”, ha aggiunto Malagò, che ha ricordato “l’impegno sacro” preso col Cio al momento dell’assegnazione delle Olimpiadi invernali del 2026 a Milano-Cortina. Le sue priorità sono altre, a partire dalla guida del Coni per la quale si è ricandidato e per la quale ha ricevuto anche l’endorsement di Gabriele Gravina, presidente della Figc. “Sono parole che fanno piacere. Il voto del calcio vale uno, come il voto di qualsiasi altro rappresentante in Consiglio nazionale. Ma sarei pazzo se non riconoscessi l’importanza del mondo del calcio, non essere in sintonia col calcio è un problema ma siamo felici di poter essere in piena condivisione”. A proposito di sintonia, con Spadafora è spesso mancata ma alla fine è stato portato a casa l’importante decreto che ha evitato all’Italia una clamorosa sanzione da parte del Cio. “Abbiamo combattuto per avere dei diritti sanciti dalla carta olimpica. C’è stata confusione, è stato incredibile essere arrivati all’ultimo secondo possibile per avere un riconoscimento sacrosanto”, ha sottolineato il presidente del Coni, ricordando però che il decreto “non ha risolto tutto” visto che dovrà essere convertito. Salvi comunque inno e bandiera ai Giochi di Tokyo che “si faranno, non c’è dubbio, Mori è stato solo l’ultimo a ribadirlo dopo che lo hanno fatto le massime autorità istituzionali del Paese”, il riferimento alle parole del presidente del Comitato organizzatore. Sul come è chiaro che “si può ipotizzare tutta una serie di regole che sono state già codificate. Sarà una bolla particolare anche se c’è lo spiraglio di avere una certa elasticità legata all’ingresso dei vaccini”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Dall’Italpress un nuovo Tg dedicato alla sostenibilità e all’ambiente

2 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – L’agenzia di stampa Italpress lancia un nuovo Tg dedicato all’Ambiente e alla Sostenibilità. Il nuovo tg andrà in onda tutte le settimane sulle piattaforme multimediali dell’agenzia, su circa 50 siti e portali e su un centinaio di emittenti televisive di tutta Italia. In onda tutte le domeniche, si affianca agli altri Tg […]

[…]

Top News

Morto il dj Claudio Coccoluto

2 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Lutto nel mondo della musica. E’ morto all’età di 59 anni Claudio Coccoluto, dj di fama internazionale protagonista in consolle da oltre quarant’anni. Originario di Gaeta si è spento nella notte a causa di una grave malattia nella sua casa di Cassino, accanto alla moglie Paola e ai figli Gianmaria e Gaia. […]

[…]

Top News

A febbraio immatricolazioni auto in calo

1 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A febbraio la Motorizzazione ha immatricolato 142.998 autovetture, con una variazione di -12,34% rispetto a febbraio 2020, durante il quale ne furono immatricolate 163.124 (nel mese di gennaio 2021 sono state invece immatricolate 134.147 autovetture, con una variazione di -13,93% rispetto a gennaio 2020, durante il quale ne furono immatricolate 155.867).Nello stesso […]

[…]

Top News

Coronavirus, 13.114 nuovi casi e 246 decessi in 24 ore

1 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 13.114 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (ieri erano stati 17.455) a fronte di 170.633 tamponi effettuati, determinando un tasso di positività del 7,68%. E’ quanto riporta il bollettino del ministero della Salute. I decessi sono stati 246 nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto ai 192 registrati ieri.I guariti […]

[…]