Lombardia, da Bcc dispositivi di protezione ai medici di famiglia

MILANO (ITALPRESS) – Cinque mila euro alla cooperativa medica Gst per l’acquisto dei dispositivi di protezione individuali necessari per l’imminente campagna vaccinale e saturimetri da distribuire ai soci iscritti alla mutua della banca. Sono queste le prime iniziative messe in campo dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate per sostenere la lotta contro la pandemia e la battaglia in prima linea della Gst, cooperativa che raggruppa circa 200 tra medici di famiglia e pediatri di libera scelta che operano tra l’Altomilanese e la provincia di Varese.
“Già durante il primo lockdown avevamo fatto donazioni agli ospedali del territorio, ai medici e ai pediatri di base e alle associazioni impegnate a risolvere le urgenze delle famiglie più bisognose – commenta il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Roberto Scazzosi-. E ora che la seconda ondata del Covid-19 ci sta nuovamente mettendo a dura prova dal punto di vista sanitario, della tenuta sociale e sotto il profilo economico, abbiamo deciso di scendere nuovamente in campo”.
“Al di là di ciò che stiamo facendo sul fronte del credito alle imprese e alle famiglie, che è la nostra missione principale, siamo convinti che è ancora il momento di stare vicini e di sostenere lo sforzo di chi combatte in prima linea per la nostra salute – continua Scazzosi -. Agli ospedali, strutture e strumenti sono arrivati. Chi, invece, continua ad avere una profonda carenza di risorse sono i medici e i pediatri di base, che rappresentano il primo punto di riferimento per le famiglie”.
“La Bcc torna a farci sentire fattivamente la vicinanza del territorio e lo fa mettendoci a disposizione delle risorse che permetteranno di dotarci dei dispositivi di protezione individuale necessari alla tutela nostra e dei pazienti per la somministrazione della campagna vaccinale e che, purtroppo, dalle istituzioni arrivano in quantità del tutto insufficiente – aggiunge Leonardo Vegetti, presidente Gst – Creare a livello locale una rete di reale collaborazione con i comuni, gli ospedali e gli enti più sensibili alle necessità della popolazione, è l’unico modo, in questa situazione, per mettere in atto un’efficace medicina del territorio. E per farlo è anche determinante proteggere noi stessi e i nostri ambulatori da possibili fonti di contagio”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, Letta “Su riaperture decisione unanime”

16 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Quelle di oggi sono state decisioni prese unanimemente. Sono decisioni importanti che danno fiducia al Paese”. Lo dice il segretario del PD Enrico Letta uscendo dal colloquio con il premier Draghi. “Il presidente ha parlato di rischio ragionato e questo rischio possiamo correrlo insieme se i comportamenti di tutti saranno responsabili”, continua […]

[…]

Top News

Coronavirus, la Campania passa in zona arancione da lunedì

16 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il ministro della Salute Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della cabina di regia, firmerà in giornata nuove ordinanze che andranno in vigore a partire dal 19 aprile. Passa in area arancione la regione Campania. Lo riferisce il ministero.(ITALPRESS).

[…]

Top News

Covid, Brusaferro “Rt sotto 1, calano ricoveri e contagi over 80”

16 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Nel resto d’Europa la curva è in salita, in Italia la curva è in lenta decrescita, quasi tutte le regioni hanno una decrescita, qualcuna ha valori in crescita. Il numero di nuovi casi per 100 mila abitanti è pari a 182 rispetto ai 185 della settimana scarsa, e rappresenta una decrescita consolidata. […]

[…]

Top News

Covid, Meloni “Si continua con miope e inconcludente visione”

16 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “A più di un anno dall’inizio della pandemia si continua con la stessa miope e inconcludente visione che ci ha portati fin qui. Resta il coprifuoco alle 22 e rimane il sistema delle zone, con il ritorno di quella gialla. Sono confermate le chiusure fino al 26 aprile e non si sa […]

[…]

Top News

Coronavirus, 15.943 nuovi casi e 429 decessi in 24 ore

16 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – In calo in Italia i casi di coronavirus. Secondo i dati forniti dal Ministero della Salute i nuovi positivi sono 15.943 (ieri erano stati 16.974), ciò a fronte di 327.704 tamponi effettuati con un tasso di positività che si attesta al 4,8%. I decessi tornano a salire a 429. I guariti sono […]

[…]