Lo smartworking cambia le abitudini alimentari, snack veloci e più sani

MILANO (ITALPRESS) – Quali sono le abitudini alimentari degli italiani al tempo dello smart working forzato a causa della pandemia da Covid-19? Da un sondaggio online di American Pistachio Growers, l’associazione no profit che riunisce i coltivatori di pistacchi californiani, gli italiani scelgono cibi sani e leggeri, perfetti per ricaricare le energie e rinfrescare la mente dopo molte ore passate davanti al pc.
Addio quindi al comfort food. A lasagne e pasta, il 55% degli intervistati preferisce un’insalata leggera da mangiare al volo, poichè, anche a casa, il ritmo di lavoro è davvero frenetico, tanto che la pausa pranzo per il 64% degli italiani dura meno di un’ora.
I cibi smart, ovvero veloci da gustare, molto digeribili e dalle alte proprietà nutrizionali vincono su dolciumi e calorie, anche durante il break di metà mattina o per la merenda pomeridiana. Il 62% degli intervistati, infatti, preferisce la frutta secca per concedersi un momento di relax, scegliendo, per esempio, i pistacchi americani che sono fonte di proteine, fibre e grassi buoni, perfetti anche per il recupero muscolare dopo una sessione di work-out casalingo.
Come ricorda Martina Donegani, biologa e nutrizionista “è fondamentale mantenere dei ritmi il più possibile regolari nella giornata alimentare, mangiando in momenti prestabiliti. Idealmente, bisognerebbe fare 3 pasti principali – colazione, pranzo, cena – e due spuntini, uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio, per minimizzare il rischio di snacking fuori pasto. Questa regolarità va mantenuta soprattutto nei periodi, come quello di adesso, in cui si passa più tempo in casa, ed è più facile cedere alla fame nervosa”.
Gli italiani sembrano essere molto attenti, tanto che solo il 24% di loro ammette di saltare il pranzo durante lo smart working Durante la pausa pranzo a essere smart non sono solo il lavoro e il cibo, ma anche la TV. Il 76% degli intervistati mentre mangia fa binge watching, ovvero abbuffata di serie televisive. Una passione che certo accomuna molti italiani, soprattutto in questo periodo in cui si trascorre la maggior parte del tempo nelle proprie case, ma che sarebbe meglio alternare a una passeggiata all’aria aperta, anche solo di pochi minuti, così da “staccare il cervello” ed essere più produttivi nel corso del pomeriggio.
Continua Martina Donegani: “E’ buona abitudine anche masticare lentamente per dare tempo al corpo di sentirsi sazio. Ci vogliono circa 20 minuti prima che il cervello elabori il senso di sazietà. E non accendere quindi tv o smartphone quando si sta mangiando perchè può accadere di non avere bene la percezione della quantità di cibo che si ingerisce, rischiando così di eccedere”.
Un’abitudine, invece, è rimasta radicata tra gli italiani anche in smart working: la pausa caffè che vince a mani basse sul the. Il 62% degli intervistati, infatti, non ci rinuncia e ne tiene una tazza a portata di mano a fianco della tastiera.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, prosegue il confronto Governo-Regioni sui parametri

19 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Una riunione proficua”. Così il vicepresidente della Conferenza delle Regioni, Giovanni Toti (presidente della Liguria) ha commentato l’esito del confronto odierno con i ministri della Salute Roberto Speranza e degli Affari Regionali Francesco Boccia. Prosegue infatti il dialogo Governo-Regioni sulla verifica dei parametri che sono alla base della classificazione per fasce delle […]

[…]

Top News

Il futuro dell’auto elettrica passa dalle colonnine ad alta potenza

19 Novembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – “Volkswagen ha annunciato che entro il 2050 vuole arrivare a essere carbon neutral, quindi a bilancio zero nella produzione di CO2. Questo vuol dire, che dal 2040 non venderemo più vetture con motore a combustione interna. Per arrivarci, dobbiamo prepararci, e ci sono molte cose da fare dal punto di vista industriale […]

[…]

Top News

Cariplo e Intesa sostengono il Terzo Settore in difficoltà

19 Novembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Nel corso dell’evento “Non Profit e accesso al credito”, è stata presentata l’iniziativa “Sostegno al Terzo Settore”. Un’operazione finanziaria molto innovativa, promossa da Fondazione Cariplo, Intesa Sanpaolo, CSVnet Lombardia, Fondazione ONC, Cooperfidi Italia, Fondazione Peppino Vismara e Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore, che permette l’erogazione di €30MLN di finanziamenti agevolati, sulla base […]

[…]

Top News

Federmanager, sostenibilità strategica per la competitività del Paese

19 Novembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Per 2 manager su 3 la certificazione della sostenibilità è la chiave ai fini reputazionali, per essere competitivi, con un conseguente aumento dei profitti e una maggiore attrattività nei confronti della clientela e per l’eccesso ai finanziamenti. Uno su due ritiene che sia una sfida di sistema da vincere tutti insieme, mentre […]

[…]

Top News

Elena Sofia Ricci è Montalcini “Spero sia esempio per ragazzi”

19 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Una donna protesa verso i giovani e, insieme, una donna divertente e appassionata del suo lavoro. Questa è, per Elena Sofia Ricci, Rita Levi Montalcini, la scienziata – premio Nobel nel 1986 – cui dà il volto nel film a lei dedicato, in onda su Raiuno giovedì 26 novembre in prima serata. […]

[…]