Leclerc “Non credo che la Ferrari lotterà per il Mondiale 2021”

ROMA (ITALPRESS) – “Non credo che siamo riusciti a recuperare tutto il ritardo sulle altre squadre. Abbiamo recuperato un pò, ma sfortunatamente non potevamo aspettarci miracoli. I segnali sono positivi, è stato fatto un buon lavoro, ma non basterà per tornare ai livelli del 2019. Non bisogna dimenticare dov’era la Ferrari lo scorso anno. In Formula 1, tutto richiede tempo”. E’ più realista del re, Charles Leclerc, in vista del suo terzo anno con la Scuderia Ferrari, il primo da leader indiscusso dopo l’addio di Sebastian Vettel e l’arrivo di Carlos Sainz jr. “E’ ancora molto presto per capire quali saranno le prestazioni della vettura – ha detto il 23enne pilota monegasco a CodeSport, pronto al debutto nel Mondiale 2021 di Formula 1 il prossimo 28 marzo, in Bahrain – Quando parlavo di riportare la Ferrari ai vertici era un obiettivo di medio-lungo termine, non stavo parlando direttamente del 2021. Il regolamento tecnico ci impedisce di fare quello che vogliamo sulla macchina. L’SF21 non è quindi una rivoluzione ma piuttosto un’evoluzione dell’SF1000. Cercheremo di migliorare rispetto allo scorso anno, ma non ci saranno miracoli. Devo essere realistico: anche se lo spero, non credo che lotteremo per il campionato nel 2021”. Per quanto riguarda il suo obiettivo nella prossima stagione, Leclerc, che assicura anche di avere un bel rapporto con il nuovo compagno di scuderia, non si sbilancia: “Non ce n’è davvero uno, resta esattamente lo stesso: dare il 200% quando sono in macchina, per arrivare più in alto possibile. La mia mentalità non è cambiata, la mia motivazione rimane la stessa. Sono molto motivato. La Ferrari non può restare così, la squadra deve lottare per vincere e, come minimo, per arrivare sul podio”. Il pilota della Rossa, convinto che Red Bull e McLaren possano essere due brutti clienti in chiave campionato per la Mercedes, si rivolge anche ai suoi tifosi: “Voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno supportato sin dall’inizio, è davvero commovente. Purtroppo dal 2020 e in alcune gare anche quest’anno non avremo pubblico. Non è facile. Il sostegno degli spettatori in tribuna è sempre bello da vedere e il contatto con le persone è qualcosa che mi manca molto. In ogni caso sono abbastanza attivo sui social, vedo i messaggi che mi arrivano e questo mi scalda il cuore. Posso solo dire ai nostri tifosi – conclude Leclerc – che a Maranello stiamo lavorando al 200% per cercare di avere più vittorie in futuro”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Lazio sconfitta 2-0, il derby va alla Roma

15 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – La Roma batte la Lazio 2-0, vince il derby e tiene a distanza il Sassuolo. Le reti di Mkhitaryan e Pedro condannano la squadra biancoceleste a salutare il sogno Champions con due giornate di anticipo. Primo tempo equilibrato per le due squadre sul piano del possesso palla (49%-51%) ma nella prima mezz’ora […]

[…]

Top News

La Juve batte 3-2 l’Inter e resta in corsa per la Champions

15 Maggio 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – La Juventus resiste per un tempo in inferiorità numerica, batte l’Inter per 3-2 in un finale infuocato e continua a sperare nella qualificazione alla Champions League. Gli episodi caratterizzano il derby d’Italia dello Stadium, con un rigore per parte nei primi 45′ assegnati da Calvarese dopo il richiamo all’on field review. Darmian […]

[…]

Top News

Berlusconi esce dall’ospedale

15 Maggio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi secondo quanto si apprende è stato dimesso dall’ospedale San Raffaele di Milano, dove era ricoverato dall’11 maggio.“Ieri sera aveva qualche linea di febbre, niente di preoccupante, ha avuto qualche problema causato dal Covid, poi dal vaccino, poi qualche problema intestinale, mi auguro che al più […]

[…]

Top News

Covid, 6.659 nuovi casi e 136 decessi in 24 ore

15 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 6.659 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (il 14 maggio erano 7.567) a fronte di 294.686 tamponi effettuati su un totale di 62.700.094 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del Ministero della Salute-Istituto Superiore di Sanità. Nelle ultime 24 ore sono stati 136 i decessi (ieri 182), […]

[…]