La Sampdoria espugna il Tardini, Parma sconfitto 2-0

PARMA (ITALPRESS) – La cura D’Aversa continua a non portare la scossa sperata al Parma. Al Tardini la Sampdoria vince 2-0, si porta a quota ventisei punti in classifica e condanna Gervinho e compagni ad un’altra settimana in zona retrocessione. Primo tempo sfortunato per il Parma che colpisce due pali e subisce due gol ai primi due tiri in porta degli avversari. Al 23′ si accende Gervinho: l’ivoriano arriva al limite dell’area e colpisce il legno con una conclusione di destro. L’episodio scuote la Sampdoria che al 25′ passa in vantaggio. Candreva crossa dalla destra, Cornelius serve un assist involontario a Yoshida che da due passi non sbaglia e firma il suo primo gol italiano. Al 34′ la Samp raddoppia: Hernani perde palla a centrocampo e dà vita ad una ripartenza che porta al 2-0 siglato da Keita Balde con un diagonale mancino. Nel finale di primo tempo c’è una reazione d’orgoglio del Parma. Al 44′ ci prova Kucka con una staffilata da fuori area che si stampa sulla traversa ad Audero battuto.
Nella ripresa la prima occasione da gol è della Sampdoria: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Damsgaard – subentrato a Keita Balde – si fionda sulla seconda palla, calcia a botta sicura e trova la grande risposta in due tempi di Sepe. Giornata di straordinari per i portieri. E al 61′ si ripete il duello Kucka-Audero: l’ex Milan si coordina da fuori e lascia partire un missile che costringe il portiere ad intervenire in tuffo per allontanare il pericolo. L’ultima mezz’ora di gioco è un crescendo sul piano del controllo del gioco per il Parma che con Brugman trova più ordine a metà campo. Quel che manca però è il guizzo degli uomini d’attacco.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Correa decisivo, l’Inter batte 3-1 il Verona

27 Agosto 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Joaquin Correa ci mette un quarto d’ora per segnare la sua prima doppietta in nerazzurro e regalare i tre punti all’Inter di Simone Inzaghi. Esordio da sogno dell’ex Lazio che permette ai nerazzurri di battere 3-1 un Verona tignoso e mai domo. Un errore di Handanovic mette in salita la gara degli […]

[…]

Top News

L’Udinese cala il tris alla “Dacia Arena”, Venezia ko

27 Agosto 2021 0
UDINE (ITALPRESS) – La seconda giornata di Serie A si apre col successo dell’Udinese alla Dacia Arena per 3-0 contro il Venezia. I friulani, dopo l’ottimo pareggio all’esordio contro la Juventus, questa volta ottengono il bottino pieno – grazie ad una rete di Pussetto e ai sigilli di Deulofeu e Molina – portandosi così a […]

[…]

Top News

Ultimo volo dall’Afghanistan, Guerini “Evacuati 4.890 cittadini”

27 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Evacuate 5.011 persone di cui 4.890 cittadini afghani grazie ad Aquila Omnia, tra di loro 1.301 donne e 1.453 bambini. Le Forze Armate italiane, con questa operazione molto delicata e complessa sin dalle fasi iniziali, hanno svolto un eccezionale lavoro garantendo il ponte aereo che, dopo l’aggravarsi della crisi politico e sociale […]

[…]

Top News

Mancini convoca 34 giocatori per le qualificazioni mondiali

27 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A un mese e mezzo di distanza dal trionfo nell’Europeo, la Nazionale torna in campo per riprendere il cammino nelle qualificazioni ai Mondiali. Grazie ai successi nei primi tre match disputati a marzo, gli Azzurri sono in testa alla classifica del Gruppo C con tre lunghezze di vantaggio sulla Svizzera, seconda ma […]

[…]

Top News

Addio Juve, Ronaldo torna al Manchester United

27 Agosto 2021 0
MANCHESTER (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – A distanza di 12 anni, Cristiano Ronaldo torna a vestire la maglia del Manchester United. Dopo le parole sibilline in conferenza stampa del tecnico Solskjaer, ecco l’ufficialità dell’accordo con la Juventus per l’ingaggio del 36enne attaccante portoghese. Ronaldo, cinque volte Pallone d’Oro, porta con sè in dote oltre trenta titoli – […]

[…]

Top News

Covid, Draghi “Ampliate le disparità globali”

27 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “In molte economie avanzate la pandemia è sempre più sotto controllo, ma purtroppo non è così nei paesi più poveri del mondo. Ci sono state delle enormi disuguaglianze in termini di accesso ai vaccini. Nei paesi ad alto reddito quasi il 60% della popolazione ha ricevuto almeno una dose, mentre in quelli […]

[…]