La pandemia ha causato almeno 99 mila morti in più di quanto atteso

ROMA (ITALPRESS) – Secondo il Sistema di Sorveglianza Nazionale integrata dell’Istituto Superiore di Sanità, nel corso del 2020 sono stati registrati 75.891 decessi attribuibili in via diretta a Covid-19.
“Tuttavia, come già evidenziato, l’incremento assoluto dei decessi per tutte le cause di morte sull’anno precedente è stato pari a +112 mila – sottolinea l’Istat in un report sui dati demografici -. Così, se da un lato è possibile ipotizzare che parte della mortalità da Covid-19 possa essere sfuggita alle rilevazioni, dall’altro è anche concreta l’ipotesi che una parte ulteriore di decessi sia stata causata da altre patologie letali che, nell’ambito di un Sistema sanitario nazionale in piena emergenza, non è stato possibile trattare nei tempi e nei modi richiesti”.
“Se, ad esempio, nel corso del 2020 si fossero riscontrati i medesimi rischi di morte osservati nel 2019 (distintamente per sesso, età e provincia di residenza e applicati ai soggetti esposti a rischio di decesso4) i morti sarebbero stati 647mila, ossia soltanto 13mila in più rispetto all’anno precedente, invece dei 112 mila registrati. Ne consegue che la mortalità indotta direttamente/indirettamente da Covid-19 ammonta a 99mila decessi, un livello che può considerarsi come limite minimo”, spiega l’Istituto di Statistica.
Infatti, nei primi due mesi del 2020, in una fase antecedente alla diffusione del virus, i decessi sono stati 6.877 in meno rispetto agli stessi mesi del 2019. Per l’Istat “è dunque lecito ipotizzare che senza la pandemia i rischi di morte sarebbero stati inferiori e non, come qui è ipotizzato ai fini del calcolo, precisamente eguali”.
Delle 99mila unità stimate come eccesso di mortalità 53mila sono uomini e 46mila donne, a riprova che la pandemia ha prevalentemente colpito il genere maschile.
In base all’età le perdite umane in eccesso si concentrano tutte dopo i 50 anni e risultano maggiori all’avanzare dell’età. Fino a sotto i 50 anni, infatti, l’ipotesi di rischi di morte costanti nel 2020 sui livelli espressi nel 2019 produce un numero di decessi atteso in ogni caso superiore, di circa 1.500 unità, a quello realmente osservato nonostante la pandemia.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Di Maio incontra Timmermans “Pieno sostegno al Green Deal Ue”

4 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi di Maio, ha incontrato ieri, prima di partire per la riunione dei ministri degli Esteri del G7 in programma oggi e domani a Londra, il vice presidente Esecutivo della Commissione Europea e Commissario per il clima, Frans Timmermans. Al centro del loro […]

[…]

Top News

Nell’anno del Covid sale il mercato dei prodotti per la cura della casa

4 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Assocasa (Associazione Nazionale detergenti e specialità per l’industria e per la casa), che fa parte di Federchimica, ha presentato oggi i nuovi dati del market monitor della detergenza, realizzato in collaborazione con NielsenIQ.Lo studio ha evidenziato come nell’anno terminato il 28 febbraio 2021 il trend del cura casa abbia raggiunto il +7% […]

[…]