Italia U.21 vince 2-1 in amichevole contro la Slovenia

LIGNANO SABBIADORO (ITALPRESS) – Sorride l’Italia U21 di Paolo Nicolato che ha superato 2-1 la Slovenia in amichevole. La positività di un elemento della rosa riscontrata ieri aveva messo a rischio il regolare svolgimento del test che precede l’impegno di qualificazioni europee contro la Svezia in programma martedì. Ma alla fine allo stadio Guido Teghil di Lignano Sabbiadoro la Nazionale ha dato al Ct le risposte attese in vista della scrematura delle convocazioni da 31 elementi ai 23 che affronteranno la spedizione di Kalmar. Chi ha stupito in positivo sono sicuramente due dei dieci debuttanti: Andrea Colpani e Filippo Melegoni, entrambi di proprietà dell’Atalanta ed entrambi in gol su calcio di punizione nel primo tempo. Al 33′ il centrocampista attualmente in forza al Monza sorprende il portiere Vekic con un calcio piazzato da posizione defilata. Quattro minuti più tardi è invece il turno dell’altro prodotto del vivaio bergamasco con una conclusione che trova la deviazione provvidenziale dell’ex Roma Celar. Nella ripresa tanti cambi, al 78′ la Slovenia accorcia le distanze: Medved sfugge a Ranieri e calcia, Del Favero respinge ma sulla respinta Matko appoggia a porta sguarnita. Nel finale si accendono gli animi: Karic colpisce al volto Carraro che cade a terra. Per l’arbitro austriaco Jaeger c’è il rosso per il centrocampista della Slovenia, per Stojinovic e anche per il tecnico avversario Gliha per proteste eccessive dal quarto uomo. Dopo 5′ di recupero la Slovenia in nove uomini non riesce a reagire e a completare la rimonta.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Iss, l’epidemia resta a livelli critici

20 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – L’epidemia in Italia si mantiene a livelli critici sia perchè l’incidenza di nuove diagnosi resta molto elevata e ancora in aumento, sia per gravità con un significativo impatto sui servizi assistenziali. E’ quanto recita il Report settimanale sul Monitoraggio della Fase2 redatto dalla cabina di regia governo-regioni, Ministero della Salute e Istituto […]

[…]