Inter chiude l’anno con una vittoria, Verona battuto 2-1

VERONA (ITALPRESS) – L’Inter chiude nel migliore dei modi il 2020 e allunga sulla Juventus. Vittoria di carattere della squadra di Conte sul campo dell’Hellas Verona: decidono Lautaro e Skriniar, nel mezzo la rete di Ilic. Si tratta del settimo successo di fila in campionato per i nerazzurri, a +9 sui bianconeri. Juric invece rallenta la propria corsa verso le piazze europee. Le due squadre si presentano sul terreno di gioco con lo stesso modulo, un 3-4-2-1 che è una novità soprattutto per quanto riguarda gli ospiti con Perisic e Lautaro ad agire dietro Lukaku. L’avvio di gara è dedicato a un attenta fase di studio con pochissime occasioni da ambo le parti. Spesso è il Verona ad avere in mano il pallino del gioco, mentre l’Inter preferisce aspettare per ripartire in contropiede con la velocità dei propri attaccanti. La prima grande chance è dei padroni di casa: al 26′ Zaccagni inventa con un colpo di tacco per Dimarco che si trova a tu per tu con Handanovic, seppur da posizione defilata, trovando l’opposizione del portiere sloveno. La squadra di Conte risponde al 36′ con la solita sgroppata di Lukaku, bravo a difendere palla e a servire Lautaro Martinez, il quale impegna Silvestri a un gran riflesso dentro l’area. Nella ripresa la gara si accende e l’Inter va in vantaggio grazie a una prodezza di Lautaro Martinez: cross perfetto di Hakimi e anticipo vincente in girata dell’argentino al 52′. La ‘Beneamatà però fa e disfa, regalando il quasi immediato pari all’Hellas: Handanovic non afferra un semplice pallone, Skriniar è disattento e il neo-entrato Ilic spinge in porta per il pareggio al 63′. Lo stesso Skriniar decide di farsi perdonare poco dopo: traversone lento di Brozovic su cui arriva l’ex difensore della Sampdoria che incorna sotto l’incrocio al 69’. Nel finale Lukaku e compagni vanno più volte vicini al 3-1 senza trovarlo, mentre il Verona sfiora il 2-2 solamente al minuto 86 con la punizione di Dimarco.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Figc, Gravina deposita candidatura “Il mio 4-3-3 per il rilancio”

9 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Gabriele Gravina ha depositato questa mattina la candidatura alla presidenza della Federcalcio. Il numero uno uscente, in carica da fine 2018 e a caccia del secondo mandato, ha ricevuto il sostegno ufficiale di Serie A, Serie B, Lega Pro, Assoallenatori e Assocalciatori per il suo programma di 128 pagine dal titolo “La […]

[…]

Top News

Covid, Speranza “Per alcuni mesi sarà ancora dura”

9 Gennaio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – “I vaccini sono la luce, la svolta che apre un’altra fase, ma la verità è semplice. Per avere un impatto il vaccino ha bisogno di mesi e dobbiamo resistere, la battaglia è ancora dura. Dopo sei settimane l’indice rt è scattato sopra 1….La seconda ondata non è mai finita davvero. Adesso c’è […]

[…]

Top News

Vaccino, in Italia oltre 413 mila somministrazioni

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Tocca quota 413.121 il numero delle vaccinazioni somministrate a oggi, secondo i dati sulla piattaforma dedicata e fermi alle 10 di questa mattina. Vaccino inoculato a 259.913 donne e 159.208 uomini. Come sempre il maggiore numero dei destinatari è rappresentato da operatori sanitari (346.092), personale non sanitario (42.691) e ospiti delle strutture […]

[…]

Top News

Altro caso di coronavirus alla Juve, positivo De Ligt

8 Gennaio 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – Ancora un caso di coronavirus alla Juventus. Dopo Alex Sandro e Cuadrado, è la volta di Matthijs De Ligt, che salterà dunque la gara di domenica contro il Sassuolo. “Juventus Football Club comunica che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid 19 del giocatore […]

[…]

Top News

Coronavirus, 17.533 nuovi casi e 620 decessi in 24 ore

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Ancora in leggero calo i contagi da coronavirus in Italia. I nuovi casi, riportati dal bollettino del Ministero della Salute sono 17.533 (ieri erano stati 18.020) a fronte di un numero maggiore di tamponi eseguiti: 140.267 (121.275 quelli effettuati ieri). Il rapporto tamponi/positivi cala quindi al 12,4%. Tornano però a crescere i […]

[…]