Inps, gettito contributivo 2020 in calo ma meglio delle previsioni

ROMA (ITALPRESS) – Il gettito contributivo 2020 dell’Inps, pari a 225,5 miliardi, è in diminuzione di circa 11 miliardi rispetto a quello di 236 miliardi sul consuntivo 2019, in aumento di oltre quattro miliardi (+1,9%) rispetto alle previsioni assestate nell’ottobre 2020. E’ quanto emerge dal pre-rendiconto sociale 2020 elaborato dal Consiglio di Indirizzo e Vigilanza, presentato da Guglielmo Loy, presidente del Civ dell’Inps, assieme al rendiconto sociale Inps 2019. La spesa di carattere pensionistico rimane sostanzialmente invariata e si attesta a 268,5 miliardi. Il saldo finanziario di competenza e di parte corrente è negativo per 5,7 miliardi, nel 2019 invece aveva fatto registrare un saldo positivo pari a 6 miliardi. In termini comparativi, evidenzia il rapporto, registra un peggioramento rispetto al 2019 di 12,5 miliardi. Si sottolinea, comunque un miglioramento di 10 miliardi (+63,8%) rispetto alle stime.
I trasferimenti dalla fiscalità generale sono stati nel 2020 di 143 miliardi, in aumento di 19 miliardi rispetto al 2019 ed in diminuzione di 6,7 miliardi rispetto alle previsioni dell’ottobre scorso. Le uscite per prestazioni istituzionali sono state per 360 miliardi, in aumento di 29 miliardi rispetto al consuntivo del 2019 e in riduzione di circa 11 miliardi (-3,2%) rispetto alle previsioni assestate.
“Credo che vada dato atto all’Inps di aver
saputo gestire le sfide che gli sono state assegnate nel corso di
questi mesi e quindi considero assolutamente cruciale il tema
del potenziamento della sua capacità tecnologica”, ha detto Andrea Orlando, ministro del Lavoro e delle politiche
sociali.
“L’invito al legislatore è quello di proseguire alla semplificazione sulla cassa integrazione, come si sta facendo”, ha sottolineato Guglielmo Loy, presidente del Civ dell’Inps.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Formazione, Fondazione CRT apre il primo ‘cantierè per nuove leadership

20 Ottobre 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – La Fondazione CRT apre il primo “cantiere” nazionale per la formazione gratuita di nuove leadership, con l’apporto scientifico, unico in Italia, della Scuola di Politica “Vivere nella Comunità” fondata da Pellegrino Capaldo, Sabino Cassese e Marcello Presicci.Questo pionieristico progetto si chiama “Talenti per la Comunità: costruire nuove leadership”, e offrirà a giovani […]

[…]

Top News

Maiolini “Una nuova Iri per rilanciare il settore bancario”

20 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Una banca che guarda a nuovi settori, dall’immobiliare alle rinnovabile, valorizzando il territorio e le sue tradizioni. L’amministratore delegato della Banca del Fucino, Francesco Maiolini, racconta storia e futuro dell’istituto, nel corso dell’intervista a Claudio Brachino per la rubrica “Primo Piano” dell’agenzia Italpress. “Quando abbiamo sposato l’operazione Fucino in realtà non abbiamo […]

[…]

Top News

Draghi “In Italia vaccinazione più spedita che nel resto d’Europa”

20 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Dopo un avvio stentato, la campagna di vaccinazione europea ha raggiunto risultati molto soddisfacenti. Nell’Unione europea, quasi quattro adulti su cinque hanno ricevuto almeno una dose di vaccino, per un totale di 307 milioni di persone. In Europa, abbiamo somministrato 130 dosi di vaccino per 100 abitanti, a fronte delle 121 negli […]

[…]

Top News

Ue, Gentiloni “Adattare il Patto di Stabilità agli investimenti”

20 Ottobre 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – Il Patto di Stabilità “ha ottenuto risultati ambivalenti. Da un lato è stato uno strumento unico per coordinare le politiche di bilancio e tenere sotto controllo il deficit. Dall’altro vi sono questioni aperte, a cominciare dalla complessità delle regole e dalla loro tendenza pro-ciclica. Inoltre, dobbiamo capire come poterle adattare alle […]

[…]

Top News

Ue, Dombrovskis “Il Patto di Stabilità ha funzionato”

20 Ottobre 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – “Il Patto di stabilità, in base alla nostra valutazione, ha funzionato bene, ha abbastanza flessibilità come la crisi ha dimostrato: siamo stati capaci di attivare la clausola di salvaguardia e di fornire uno stimolo fiscale molto considerevole all’economia ma ci sono alcuni elementi che vanno affrontati. Bisogna assicurare una riduzione del […]

[…]