Il Siviglia vince l’Europa League, Inter battuta 3-2

COLONIA (GERMANIA) (ITALPRESS) – Una rovesciata di Diego Carlos e la maldestra deviazione di Lukaku condannano l’Inter. La squadra di Conte lotta, si illude ma alla fine l’Europa League la alza la squadra che l’ha vinta più volte di tutti, il Siviglia. A Colonia la formazione di Lopetegui vince la sesta finale su sei della storia del club nella manifestazione e lo fa con il risultato di 3-2 in una finale rocambolesca e spettacolare. Eppure la strada per la squadra di Conte si era messa in discesa. Come spesso succede in campo europeo, infatti, è Romelu Lukaku ad aprire le danze siglando il nono gol nelle ultime otto partite tra Europa League e Champions: l’ex Manchester United scappa via in progressione a Diego Carlos che in area è costretto a stenderlo. Per l’arbitro Makkelie è rigore e dagli undici metri lo stesso Lukaku non sbaglia. Ma il vantaggio dell’Inter è destinato a durare poco. Al 12′ il Siviglia sfrutta la più classica delle azioni: Jesus Navas crossa dalla destra, de Jong incorna di testa e firma l’1-1. Al 33′ l’attaccante olandese conferma il suo gran momento e sigla il 2-1: sugli sviluppi di un calcio piazzato, de Jong svetta più in alto di Gagliardini e di testa beffa Handanovic. La reazione dell’Inter è comunque dietro l’angolo: Brozovic lascia partire un traversone per il colpo di testa vincente di Godin per il 2-2. Al 65′ l’Inter ha una delle occasioni più nitide: Barella lancia Lukaku che a tu per tu con Bono calcia sulle gambe dell’estremo difensore avversario. Ma la beffa è dietro l’angolo: al 74′ Banega scodella la palla in area e sugli sviluppi di una carambola Diego Carlos si coordina in rovesciata trovando il gol con la deviazione provvidenziale di Lukaku per il definitivo 3-2 andaluso, che regala la coppa al Siviglia.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Crippa firma a Ostrava il nuovo record italiano dei 5000 metri

8 Settembre 2020 0
OSTRAVA (REPUBBLICA CECA) (ITALPRESS) – Serata da leggenda per Yeman Crippa (foto archivio Colombo/Fidal) a Ostrava (Repubblica Ceca). Dopo trent’anni cade il record italiano dei 5000 metri: l’azzurro corre in 13:02.26 e migliora il primato che dal 1990 apparteneva a Totò Antibo (13:05.59). Un record che era nell’aria, e fortemente voluto dal 23enne delle Fiamme […]

[…]

Top News

Coronavirus, Azzolina “Rischio zero non esiste”

8 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Abbiamo lavorato sulla prevenzione con diverse misure. Il rischio zero non esiste, ma ci siamo preparati. Nel caso ci fosse un sospetto positivo è stato predisposto uno spazio apposito, successivamente viene chiamata la famiglia. Poi il sistema sanitario nazionale prende in carico il paziente: se fosse positivo si andrebbe a vedere con […]

[…]

Top News

Primo stop per l’Under 21 di Nicolato, azzurrini ko in Svezia

8 Settembre 2020 0
KALMAR (SVEZIA) (ITALPRESS) – L’Italia Under 21 cade per la prima volta sotto la gestione Nicolato. Allo stadio Fredriksskans di Kalmar la Svezia domina sugli azzurrini infliggendo loro la prima sconfitta in sei gare di qualificazione al prossimo Europeo. Archiviato il successo in amichevole a Lignano Sabbiadoro contro la Slovenia, nella trasferta svedese i ragazzi […]

[…]

Top News

Conte a Beirut “Italia in prima linea per la ricostruzione”

8 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Una giornata ricca di incontri istituzionali e momenti di confronto e dialogo quella del premier italiano Giuseppe Conte a Beirut, che si è conclusa con la visita all’ospedale da campo allestito dai militari italiani nel campus universitario di Hadat. Il campo, appena completato, sarà operativo già dalle prossime ore, e potrà ospitare […]

[…]