Governo, Salvini “Con Draghi notevoli segnali di cambiamento”

MILANO (ITALPRESS) – “Siamo qua da tre settimane, penso che Draghi abbia dato notevoli segnali di cambiamento”. Lo ha detto Matteo Salvini, leader della Lega, a margine della visita all’Ospedale del Policlinico in Fiera a Milano. “Adesso – ha aggiunto- c’è un piano vaccinale che può mettere entro giugno in sicurezza l’intera popolazione italiana. Se ci fossimo occupati meno di primule, mascherine farlocche e banchi a rotelle di Arcuri e ci si fosse occupato di dotare l’Italia di farmaci e vaccini necessari, saremmo più avanti come altri paesi del mondo”.
“Stiamo correndo il più possibile perchè abbiamo ereditato un ritardo incredibile sul piano vaccinale, sulla messa in sicurezza scuole, sui rimborsi. Correre sul piano vaccinale, producendo vaccini in Italia e comprandoli all’estero dove ci sono. Correre sui rimborsi” ha detto Salvini. “Stringere i denti a marzo, ringraziando la comunità medica e sanitaria: stanno facendo i miracoli e credo che sarà l’ultimo mese in cui stringere i denti. Da aprile spero si rinasca, si torni alla vita, alla normalità, allo sport, alla scuola, alla socialità e si torni a vivere. Stiamo lavorando perchè la Pasqua 4 aprile vera resurrezione”.
“Sono qua perchè su questa struttura vostri colleghi hanno ironizzato, qualche politico ha denunciato e deriso. Oggi 300 persone ricoverate decine e centinaia salvate. Aspetto le scuse di qualcuno che diceva che era una boiata e uno spreco inutile e una presa in giro per i lombardi” ha continuato parlando dell’ospedale in Fiera Milano.
Parlando del dl sui sostegni Salvini annuncia: “Arriva in settimana. Ci sono richieste da categorie dimenticate nei mesi passati. Serviranno altri interventi importanti già da aprile. Pensiamo al turismo invernale – ha aggiunto – la stagione è saltata. Se riapri a Pasqua vai in montagna fra 15 giorni. Da dicembre è cambiato il mondo con terza ondata e varianti. Questo decreto toglie le complicazioni dei codici Ateco. Servirà un altro intervento pesante – ha ribadito- perchè un conto era aprire a febbraio, un conto è aprire ad aprile”. Sul Pd Salvini si tiene lontano dal commentare: “Non commento i problemi del Pd. I richiami dall’estero di segretari a tempo o le svolte gretiane di qualcuno che aspettava dal Pd una nomina che non è arrivata non mi appassionano”. Nessuna fretta sui candidati per le amministrative: “Con le elezioni in autunno c’è più tempo. Le mie energie sono dedicate a salute e lavoro. In questo momento la scelta del sindaco può aspettare. La gente vuole arrivare ad aprile con la rinascita, di sindaci ne parleremo ad aprile. Prima liberiamo gli italiani poi torniamo ad occuparci di sindaci”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino: Kanoute-Fella, brividi da ex al Barbera

26 Ottobre 2021 0

di Dino Manganiello La ripresa degli allenamenti non ha portato sensazioni positive in casa Avellino: Carriero, Ciancio e Maniero mordono ancora il freno e non è affatto sicuro che il terzetto al completo potrà rispondere […]

Top News

Salernitana in rimonta al “Penzo”, Venezia beffato al 95′

26 Ottobre 2021 0
VENEZIA (ITALPRESS) – Lo scontro salvezza del Penzo lo vince la Salernitana che in rimonta beffa il Venezia in uno dei due anticipi della decima giornata di campionato. Apre le danze Aramu nel primo tempo, Bonazzoli fa 1-1 nella ripresa prima del rosso ad Ampadu che lascia i lagunari in 10. A tempo scaduto il […]

[…]

Top News

Quirinale, Di Maio “Stiamo bruciando nomi”

26 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il gioco al Quirinale ci sta facendo perdere i migliori, stiamo bruciando i nomi. Abbiamo bisogno di una guida solida e non di una crisi politica”. Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio (M5S), ospite di Lilli Gruber a Otto e Mezzo su La7. “Io mi sono dimesso da capo politico […]

[…]

Avellino

Carcere di Avellino, ancora droni con droga

26 Ottobre 2021 0

Droga “a domicilio” nel carcere di Avellino dove stamattina un drone ha depositato l’involucro appeso ad un filo all’altezza della finestra del reparto “aperto”, dove i detenuti stazionano fuori dalle celle con sorveglianza attenuata. Lo […]