G20, la Fondazione Cariplo sostiene reti per futuro più sostenibile

MILANO (ITALPRESS) – Fondazione Cariplo sostiene e aderisce a Think20 (T20) e Foundations20 (F20), due delle reti internazionali che si riuniranno nei prossimi mesi accanto al G20, forum globale per la cooperazione economica e finanziaria. Obiettivo comune di T20 e F20 è quello di consegnare ai leader dei paesi del G20 – che insieme costituiscono quasi 80% del PIL e il 60% della popolazione mondiale – suggerimenti, idee e anche raccomandazioni di policy utili ad affrontare alcune delle grandi sfide comuni di oggi: pandemia e salute globale, contrasto della povertà e delle disuguaglianze, cambiamenti climatici, digitalizzazione e sostegno dell’innovazione.
Think20 è la rete dei think tank rappresentativi dei paesi membri del G20: l’edizione 2021 del T20 – è coordinata dall’ISPI e propone un ricco programma di eventi e occasioni di confronto con personaggi di spicco ed esperti, italiani e internazionali, tra cui 3 High Level Forum dedicati ai temi dell’inclusione sociale, cambiamento climatico e trasformazione digitale e una serie di Spring Roundtables che ospiteranno dibattiti su tematiche centrali, dal futuro dell’educazione dopo il covid alle opportunità offerte dalla digitalizzazione per la costruzione di un futuro più sostenibile e inclusivo. Al Summit finale del T20, che si terrà dal 3 al 6 di ottobre, verrà ufficialmente consegnato al vertice del G20 un final communiquè contenente idee e raccomandazioni di policy.
Foundations20, rete di oltre 60 fondazioni e organizzazioni filantropiche di tutto il mondo, tra cui anche la Fondazione Cariplo, nasce nel 2017 per contribuire alla riflessione sui temi della sostenibilità durante il processo del G20. F20 promuove un’azione congiunta e transnazionale verso lo sviluppo sostenibile – fornendo esempi concreti per la soluzione delle sfide più urgenti, tra cui il cambiamento climatico – e si pone l’obiettivo ambizioso di costruire ponti tra la società civile, i settori economico-finanziari, i think tank e i decisori politici dei paesi del G20. Milano ospiterà il principale appuntamento
per il 2021, l’evento internazionale “Green Recovery, Sustainable Finance, Just Transition: Putting Words into Deeds” previsto per il 29 e 30 di settembre.
Con la partecipazione e sostegno alle attività di Think20 e Foundations20, Fondazione Cariplo ha voluto contribuire al dibattito su importanti temi nell’agenda della Presidenza italiana per il G20. Un programma articolato intorno al trinomio People, Planet, Prosperity, che pone al centro la cura del pianeta e delle persone, e lo sviluppo economico inclusivo e sostenibile.
Tematiche più che mai convergenti con le attività filantropiche e priorità strategiche della Fondazione Cariplo, da oltre trent’anni impegnata nel contrasto delle disuguaglianze e nella creazione di valore e opportunità per le persone e le comunità del territorio, attraverso il sostegno a progetti nel campo dell’arte e cultura, dell’ambiente, del sociale e della ricerca scientifica.
Secondo Giovanni Fosti, Presidente di Fondazione Cariplo “il periodo che stiamo vivendo rende estremamente evidente come le parole Persone, Pianeta, Prosperità siano strettamente interconnesse: è possibile costruire il futuro solo attorno a questi pilastri e va fatto insieme, perchè le sfide che abbiamo davanti sono complesse e globali. Collaborando con ISPI e con le reti T20 e F20 Fondazione Cariplo vuole essere parte attiva di un percorso che chiama a raccolta le migliori competenze nel mondo per dialogare e trovare punti di convergenza da consegnare ai leader del G20, nell’idea che sviluppando conoscenza insieme si possa guardare al futuro senza lasciare indietro nessuno”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Intesa Sanpaolo, la Banca dei Territori si rinnova

8 Giugno 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Dodici direzioni regionali, una nuova direzione dedicata all’agribusiness accanto alla direzione Impact e a quelle dedicate ai clienti retail e alle PMI. E’ la nuova struttura della Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo, presentata da Stefano Barrese, responsabile della Divisione Banca dei Territori, che ha illustrato come a valle dell’integrazione di UBI […]

[…]