Credito, domande di moratoria per oltre 294 miliardi

ROMA (ITALPRESS) – Si attestano a oltre 2,7 milioni, per un valore di circa 294 miliardi, le domande di adesione alle moratorie sui prestiti e superano quota 149 miliardi le richieste di garanzia per i nuovi finanziamenti bancari per le micro, piccole e medie imprese presentati al Fondo di Garanzia per le Pmi. Attraverso Garanzia Italia di Sace i volumi dei prestiti garantiti raggiungono i 22,3 miliardi, su 1.699 richieste ricevute. Sono i principali risultati della rilevazione effettuata dalla task force costituita per promuovere l’attuazione delle misure a sostegno della liquidità adottate dal Governo per far fronte all’emergenza Covid-19, di cui fanno parte Mef, Mise, Banca d’Italia, Abi, Mediocredito Centrale e Sace.
Si stima che, in termini di importi, circa il 95% delle domande o comunicazioni relative alle moratorie sia già stato accolto dalle banche. Le domande provenienti da società non finanziarie rappresentano il 43% del totale, a fronte di prestiti per 189 miliardi. Per quanto riguarda le Pmi, le richieste ai sensi del Dl Cura Italia (quasi 1,3 milioni) hanno riguardato prestiti e linee di credito per 153 miliardi. Le 60 mila adesioni alla moratoria promossa dall’Abi hanno riguardato 17 miliardi di finanziamenti alle imprese. Le domande delle famiglie hanno riguardato prestiti per 96 miliardi. Le banche hanno ricevuto circa 200 mila domande di sospensione delle rate del mutuo sulla prima casa, per un importo medio pari a circa 94 mila euro. Le moratorie dell’Abi e dell’Assofin rivolte alle famiglie hanno raccolto 580 mila adesioni, per circa 27 miliardi di prestiti. Sulla base della rilevazione settimanale della Banca d’Italia, si stima che le richieste pervenute agli intermediari per l’accesso al Fondo di Garanzia per le Pmi abbiano continuato a crescere, nella seconda metà di febbraio, a 1,67 milioni, per un importo di finanziamenti di quasi 140 miliardi. Al 12 marzo è stato erogato circa il 93% delle domande per prestiti interamente garantiti dal Fondo. Il Miae e Mediocredito Centrale segnalano che sono complessivamente 1.838.477 le richieste di garanzie pervenute al Fondo di Garanzia nel periodo dal 17 marzo 2020 al 23 marzo 2021, per un importo complessivo di oltre 149,6 miliardi. Salgono a circa 22,3 miliardi, per un totale di 1.699 operazioni, i volumi complessivi dei prestiti garantiti nell’ambito di “Garanzia Italia”, lo strumento di Sace per sostenere le imprese italiane colpite dall’emergenza Covid-19.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Recovery, sindacati “Dal Governo impegno al confronto”

5 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza i sindacati ottengono “l’impegno del governo ad affrontare” insieme “alcune questioni”, a cominciare dalla necessità “di definire il ruolo delle organizzazioni sindacali nella cabina di regia”. Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, al termine di un incontro a Palazzo Chigi tra […]

[…]

Top News

Prestiti, moratorie ancora attive per 157 miliardi

5 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Le moratorie tuttora attive riguardano prestiti del valore di circa 157 miliardi, a fronte di 1,4 milioni di sospensioni accordate; superano quota 161 miliardi le richieste di garanzia per i nuovi finanziamenti bancari per le micro, piccole e medie imprese presentati al Fondo di Garanzia per le PMI. Attraverso Garanzia Italia di […]

[…]

Top News

Vaccini, Sileri “Seconda dose di Pfizer a 42 giorni un’opportunità”

5 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – La seconda dose dei vaccini Pfizer e Moderna entro 42 giorni “è un’opportunità. Io lo dissi già a gennaio all’inizio della terza ondata, cosi come altri scienziati, di fare come il modello inglese. Ora che stiamo vivendo la coda della terza ondata è stato chiarito che la seconda dose può essere prolungata […]

[…]

Top News

Dalla Commissione Europea proposta contro i sussidi distorsivi extra Ue

5 Maggio 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – La Commissione europea propone oggi un nuovo strumento per affrontare i potenziali effetti distorsivi dei sussidi esteri nel mercato unico. La proposta legislativa segue l’adozione del Libro bianco nel giugno 2020 e un ampio processo di consultazione con le parti interessate. Mira “a colmare il divario normativo nel mercato unico, in […]

[…]