Covid, lavoratori in smart working saliti a oltre il 14%

ROMA (ITALPRESS) – Nella prima metà del 2020 oltre il 14% dei lavoratori del settore privato non agricolo ha lavorato da remoto; nel 2019 era meno dell’1,5%. L’incremento ha riguardato soprattutto donne, lavoratori di grandi imprese e specifici settori a mansioni più “telelavorabili” (in particolare informazione e comunicazione, nonchè attività finanziarie e assicurative). E’ quanto emerge da uno studio di Bankitalia pubblicato nella serie “Note Covid-19 – Il lavoro da remoto in Italia durante la pandemia”, che analizza i lavoratori del settore privato; le imprese del settore privato e le amministrazioni pubbliche. Lo studio evidenzia che il numero dei lavoratori interessati è cresciuto da meno di 200 mila a 1,8 milioni e in media i dipendenti in smart working hanno lavorato più ore (6%) e hanno fatto meno ricorso alla Cassa Integrazione Guadagni (CIG) rispetto a quelli che non hanno usufruito del lavoro da remoto.
Lo smart working è stato usato più dalle figure manageriali e impiegatizie rispetto agli operai e più dai diplomati e laureati rispetto a chi ha una licenza media o inferiore. Nell’ambito delle imprese del settore privato vi è una correlazione positiva, economicamente e statisticamente rilevante, tra il ricorso allo smart working e la quota di lavoratori che lo utilizzano da un lato e la telelavorabilità delle attività, la frazione di occupazione femminile, la retribuzione media e l’adozione di tecnologie cloud dall’altro. Il ricorso allo smart working ha consentito di limitare l’impatto negativo su produzione, fatturato e occupazione delle imprese, ciò è avvenuto in maniera molto eterogenea, in quanto l’utilizzo del lavoro da remoto dipende da: tipo di attività svolta, caratteristiche delle imprese, quali dimensione, dotazioni tecnologiche e infrastrutturali, capitale fisico e umano, esperienza sullo smart working maturata. Le imprese che utilizzano il lavoro da remoto sono aumentate dal 28,7% del 2019 all’82,3% del 2020.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Governo, nominati i viceministri e i sottosegretari

24 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Via libera dal Consiglio dei ministri alla nomina dei 39 tra vice ministri (6) e sottosegretari (33). Si tratta di 20 uomini e 19 donne. Sarà successivamente designato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport. Questa la lista completa. Presidenza del Consiglio: Deborah Bergamini, Simona Malpezzi (rapporti con il […]

[…]

Top News

Offspring, il 16/4 nuovo album “Let The Bad Times Roll”

24 Febbraio 2021 0
NEW YORK (ITALPRESS) – Gli Offspring, insieme dal 1984 e tra i più popolari gruppi punk rock internazionali, hanno annunciato il loro primo album dopo ben 9 anni. La band di Garden Grove, California, da anni lasciava intendere che qualcosa stava bollendo in pentola. Ora la conferma. Il disco è intitolato “Let The Bad Times […]

[…]

Top News

Coronavirus, 16.424 nuovi casi e 318 decessi in 24 ore

24 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Nuovo balzo dei contagi da coronavirus. I nuovi positivi salgono a 16.424 (ieri erano stati 13.314) a fronte di 340.247 tamponi, con l’indice di positività che si alza attestandosi al 4,8%. Flessione dei decessi, 318 contro i 356 del giorno precedente.I guariti sono 14.599, mentre gli attuali positivi tornano dopo settimane a […]

[…]

Top News

Sondaggio Euromedia per Italpress, Centrodestra avanti di 13 punti

24 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il centrodestra avanti di oltre 13 punti sul centrosinistra, con la Lega primo partito. E’ quanto emerge dall’Osservatorio sulle intenzioni di voto di Euromedia Research in esclusiva per l’agenzia Italpress.Secondo il sondaggio, realizzato il 22 febbraio dall’Istituto di ricerca guidato da Alessandra Ghisleri su un campione di mille persone, il 23,6% degli […]

[…]

Top News

Gattuso “Momento no, ma col Granada possiamo farcela”

24 Febbraio 2021 0
NAPOLI (ITALPRESS) – Una sconfitta secca, un’infermeria piena, in un momento per nulla semplice. Il Napoli, però, ci crede. Gennaro Gattuso è convinto di poter far male agli andalusi e ribaltare lo 0-2 subito in Spagna nell’andata dei 16esimi di Europa League. “Non bisognerà partire morbidi come nella prima mezz’ora della partita di Granada, ci […]

[…]