Covid, il contagio cresce ma evitata l’impennata della curva

ROMA (ITALPRESS) – Il virus cresce ma senza le restrizioni nel periodo natalizio la curva del contagio si sarebbe impennata. Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, segnala una situazione in lieve peggioramento che però sarebbe stata disastrosa senza le chiusure nel periodo delle feste. “In Italia la situazione è di lieve crescita, questo è frutto degli sforzi fatti nel periodo festivo e che ha evitato una impennata della curva”, annota in conferenza stampa il numero uno dell’Iss, lanciando però un allarme: “L’Rt a livello nazionale è cresciuto un pò e ha raggiunto l’1,09, aumentando per la quinta settimana di fila. Dal 26 dicembre al 10 gennaio c’è una crescita tranne che in Veneto e nella provincia di Trento. Alcune regioni hanno un’incidenza maggiore. Il virus circola in tutto il Paese”.
Le previsioni per febbraio non sembrano buone: “C’è la probabilità che nel prossimo mese si possano superare le soglie, sia nelle aree mediche che nelle terapie intensive e questo riguarda molte regioni”.
Ecco quindi l’importanza di accelerare con i vaccini, nonostante i timori di uno stop della fornitura del vaccino Pfizer, anche se Giovanni Rezza, direttore della Prevenzione del ministero della Salute frena: “Ho sentito di un ritardo della fornitura Pfizer, ma non mi risulta ufficialmente”.
Per Rezza “l’approvvigionamento è un problema perchè non dipende da noi” ma se “viene rispettata la tabella di marcia, la seconda fase” quella per intenderci che vedrà vaccinati gli ultraottantenni “inizierà a fine gennaio”.
La sfida resta comunque l’immunità di gregge, che purtroppo non sembra ancora a portata di mano: “L’immunità di gregge si raggiunge se una porzione di popolazione vaccinata è tale da far si che il virus non riesca a circolare. Per immunità di gregge in Italia servirà almeno il 60% della popolazione. Ci vorranno molti mesi, ma il primo obiettivo sarà quello di limitare il numero della mortalità e dei casi gravi”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, 13.314 nuovi casi e 356 decessi in 24 ore

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Significativa crescita dei contagi da coronavirus in Italia. Sono 13.314 i nuovi positivi (ieri erano 9.630). In crescita anche i decessi a 356. Sono questi i dati contenuti nel consueto bollettino del Ministero della Salute.Rispetto a ieri sono stati effettuati 130 mila tamponi in più, esattamente 303.850 e che fa scendere l’indice […]

[…]

Top News

Camera, dagli espulsi del M5S nasce la componente “L’alternativa c’è”

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Nasce alla Camera “L’Alternativa c’è”, componente del Gruppo misto costituita dai deputati espulsi dal Movimento 5 Stelle. Ne fanno parte i parlamentari Andrea Colletti (rappresentante), Andrea Vallascas, Raffaele Trano, Pino Cabras, Alvise Maniero, Arianna Spessotto, Paolo Giuliodori, Emanuela Corda, Rosa Alba Testamento, Maria Laura Paxia, Feancesco Sapia e Massimo Enrico Baroni.“La costituzione […]

[…]

Top News

Bernardi (Banca Generali) “Digitalizzazione percorso culturale in fieri”

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “A febbraio dello scorso anno i nostri servizi digitali erano utilizzati per volumi pari al 42%. Poi dalla diffusione dei Covid il livello è salito al 78% per poi tornare al di sotto della soglia del 50% a giugno: questo vuol dire che siamo di fronte ad un percorso culturale che è […]

[…]

Top News

Su Rai1 torna il commissario Montalbano in attesa del suo futuro

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Cosa ne sarà di Montalbano dopo il film che andrà in onda il prossimo 8 marzo su Rai1? “Il metodo Catalanotti”, diretto e interpretato da Luca Zingaretti, sarà davvero l’ultimo film di una collezione che, con l’ultimo, ne ha proposti ben 37? Il produttore Carlo Degli Esposti non si sbilancia: “E passato […]

[…]

Top News

Carelli “Il centro è un arcipelago, va aggregato e federato”

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Sono uscito da un movimento che secondo me aveva perso un pò la sua anima. Tre anni fa siamo partiti da un bellissimo programma elettorale che si basava su dei valori molto belli, ma l’attuazione di tutto questo programma nel corso di questi tre anni non è avvenuta come si pensava”. Lo […]

[…]