Covid, altre 4 regioni passano in area bianca

ROMA (ITALPRESS) – Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto in area bianca da lunedì 7 giugno. E’ quanto dispone l’ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia del 4 giugno 2021.
Complessivamente, quindi, la ripartizione delle Regioni e Province Autonome nelle diverse aree in base ai livelli di rischio a partire da lunedì vede nessun territorio in zona rossa nè arancione; Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Puglia, Sicilia, Toscana e Valle d’Aosta in area gialla; Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Molise, Sardegna, Umbria, Veneto in area bianca.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Covid, 1.896 nuovi casi e 102 decessi in 24 ore

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Risalita dei casi di coronavirus in Italia. Dai 1.273 registrati nelle 24 ore precedenti ai 1.896 segnati oggi dal consueto bollettino del Ministero della Salute. Questo però a fronte di un numero più elevato di tamponi processati, 220.017 e che fa scendere il tasso di positività sotto l’1%, esattamente allo 0,86%. Il […]

[…]

Top News

Lamorgese “La sicurezza incide sulla crescita del Paese”

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “La sicurezza è un fattore fondamentale e strategico perchè incide sulla crescita del Paese”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, intervenuta all’evento annuale 2021 del Pon Legalità 2014-2020 sul tema “La sfida italiana ed europea per la crescita sociale ed economica del Paese”, organizzato online con il Corriere della Sera.Questo […]

[…]

Top News

Immobiliare, nel primo trimestre compravendite in rialzo

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Segnali di ripresa, nel primo trimestre 2021, per i volumi di compravendita del settore residenziale e non residenziale. Gli acquisti di abitazioni sono aumentati del 38,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, e quelli relativi al comparto terziario-commerciale sono cresciuti del 51,3%. Segno positivo anche per il settore produttivo (+43,6%). Sono […]

[…]