Coronavirus, 31.758 nuovi casi e 297 morti nelle ultime 24 ore

ROMA (ITALPRESS) – Sono 31.758 i nuovi casi di Coronavirus nelle
ultime 24 ore, 674 in più di ieri. Sono invece 297 i morti nelle
ultime 24 ore, che portano il totale a 38.618. E’ quanto emerge
dal quotidiano bollettino diffuso dal Ministero della Salute e
dall’Istituto Superiore della Sanità.
I nuovi ricoveri sono 972, in lieve discesa rispetto ai 1.030 di ieri, che portano il totale a 16.994 ricoveri. 97 i nuovi ricoveri nelle terapie intensive (+2 rispetto a ieri), per un totale di 1.843. Il numero degli attualmente positivi tocca quota 351.386 persone. Di questi, 331.577 sono in isolamento domiciliare, 24.531 più di ieri. I guariti sono complessivamente 289.426, con un incremento di 5.850 nelle ultime 24 ore.
La regione con più casi è la Lombardia, con 8.919 nuovi positivi (ieri erano stati 8.960), seguita da Campania (3.669) e Piemonte (2.887), quella con meno nuovi casi è invece il Molise con 83. A livello di ricoveri, la Lombardia rimane quella più colpita con 4.033, seguita da Piemonte (2.683) e Lazio (1.944). Le stesse regioni sono quelle con il maggior numero di ricoveri in terapia intensiva: 392 Lombardia e 182 Lazio.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Zingaretti “Non esiste l’ipotesi di un cambio di maggioranza”

20 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il tema è chiaro, non esiste una ipotesi di cambio di maggioranza o di coinvolgimento di Forza Italia, i primi a non volerlo sono loro. Di fronte a quanto sta accadendo dobbiamo limitare lo spazio delle polemiche e trovare almeno sulle scelte fondamentali una unità del Paese, cercando una collaborazione con tutte […]

[…]

Top News

Forza Italia, Tajani “Nessun inciucio, non entreremo nella maggioranza”

20 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Non c’è nessun inciucio o tentativo di rimpasto, noi siamo alternativi alla sinistra. Chi ha sconfitto la sinistra in Italia è stato Silvio Berlusconi e oggi se non ci fosse Forza Italia il centrodestra sarebbe isolato in Europa e non potrebbe andare al governo. In questo momento è più importante la salute […]

[…]