Coronavirus, 1.766 nuovi positivi e 17 decessi nelle ultime 24 ore

ROMA (ITALPRESS) – Sono 1.766 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore e 17 i decessi che portano il totale delle vittime a 35.835. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 87.714 tamponi, per un totale di 11.087.064 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del Ministero della Salute e della Protezione Civile di oggi.
Il totale dei dimessi/guariti è di 224.417, mentre gli attuali positivi sono 49.618. Ad oggi sono 2.846 i ricoverati con sintomi, di questi 254 si trovano in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 46.518 persone.
La regione dove è stato registrato il maggior numero di nuovi casi, nelle ultime 24 ore, è la Campania (245), seguita da Lombardia (216), Lazio (181), Veneto (159), Sardegna (139), Piemonte (132).
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Camorra, operazione contro clan “Cifrone” con 23 arresti

20 Ottobre 2020 0
NAPOLI (ITALPRESS) – I carabinieri di Napoli hanno eseguito misure cautelari nei confronti di esponenti del clan “Cifrone”, operante nei quartieri a nord di Napoli. Ventitre le persone accusate di “associazione di tipo mafioso”, “associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti”, “estorsione”, “minaccia”, “detenzione e porto di armi e munizioni”, tutti reati aggravati dal […]

[…]

Top News

Maxi rete di spaccio tra Sassuolo, Modena e Carpi, 19 arresti

20 Ottobre 2020 0
BOLOGNA (ITALPRESS) – Dalle prime ore del mattino, nelle province di Modena, Reggio Emilia, Bologna, Mantova e Biella, è in corso un’operazione antidroga condotta dai carabinieri della Compagnia di Sassuolo con i Comandi dell’Arma locali e con il supporto del Nucleo Cinofili e supporto aereo del 13esimo Elinucleo di Forlì, con esecuzione di provvedimento cautelare […]

[…]

Top News

Coronavirus, Regione Lombardia e sindaci “coprifuoco dalle 23 alle 5”

19 Ottobre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Stop di tutte le attività e degli spostamenti, ad esclusione dei casi ‘eccezionalì (motivi di salute, lavoro e comprovata necessità), nell’intera Lombardia dalle ore 23 alle 5 del mattino a partire da giovedì 22 ottobre. E’ la proposta che, all’unanimità, i sindaci di tutti i Comuni capoluogo della Lombardia, il presidente dell’Anci, […]

[…]