Confprofessioni, poche luci e molte ombre nella manovra

MILANO (ITALPRESS) – «Una manovra finanziaria con poche luci e molte ombre, che tradisce le aspettative del mondo del lavoro autonomo e dimentica riforme da tempo improcrastinabili, mantenendo squilibri e iniquità». Questo il commento sulla Legge di bilancio di Gaetano Stella, presidente di Confprofessioni, intervenuto in videoconferenza in audizione in Commissioni congiunte Bilancio di Senato e Camera dei Deputati.
«Rinviata la riforma fiscale, assente la riforma del sistema di welfare, invisibile il lavoro autonomo professionale» – continua il Presidente della Confederazione dei liberi professionisti. «Il Governo ha scelto di ignorare le legittime aspettative di un settore fondamentale per il PIL nazionale e sottovalutare l’iniquità, aggravata dalla crisi economica, del trattamento tra lavoratori autonomi e altri soggetti economici, come dimostra l’esclusione dei professionisti dai crediti di imposta per la formazione del personale, dalle agevolazioni fiscali per start up e PMI innovative e dal credito d’imposta per ricerca e sviluppo, a cui i professionisti non possono accedere ancora oggi».
Anche il “Pacchetto lavoro” è caratterizzato da ambivalenze: se la Confederazione accoglie favorevolmente gli incentivi all’occupazione femminile e giovanile, d’altra parte le misure destinate al Mezzogiorno rischiano invece di produrre squilibri a medio termine, senza sbloccare investimenti necessari, come quelli nelle infrastrutture e nello sviluppo tecnologico. Condivisibili poi per Confprofessioni il rinnovo degli ammortizzatori sociali – che richiedono però una significativa semplificazione delle procedure – e gli investimenti per il sostegno alla patrimonializzazione delle imprese, che devono raggiungere prima di tutto le PMI, tradizionalmente più fragili sotto il profilo patrimoniale. Favorevole anche il parere sulla proroga della moratoria sui debiti finanziari delle piccole, micro e medie imprese e sul credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro, due misure aperte anche ai professionisti, e sull’istituzione del fondo a sostegno dell’impresa femminile, che tuttavia meriterebbe uno stanziamento più cospicuo degli attuali 20 milioni di euro. «Il Parlamento ha ora la possibilità di intervenire per correggere i difetti di impostazione della manovra» – commenta Stella. «Ribadiamo l’urgenza di interventi legislativi per la garanzia dell’equo compenso dei servizi professionali e il necessario avanzamento del progetto di legge presentato dal Cnel in tema di tutele per i lavoratori autonomi e i professionisti iscritti alla Gestione separata Inps».
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Regioni arancione a Conte “Subito ristori, economia a rischio”

9 Gennaio 2021 0
VENEZIA (ITALPRESS) – “Alla luce di questa situazione di profondissima crisi in cui si dibattono migliaia e migliaia di imprese dei nostri territori, siamo pertanto con la presente a chiedere che il Governo ci fornisca doverose e puntuali rassicurazioni circa un’immediata messa in campo di ristori e della loro quantificazione, onde evitare ulteriori penalizzazioni a […]

[…]

Top News

Coronavirus, 19.978 nuovi casi e 483 decessi in 24 ore

9 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 19.978 i nuovi casi di Coronavirus in Italia, secondo i dati del ministero della Salute – Istituto Superiore di Sanità a fronte di 172.119 tamponi effettuati su un totale di 27.751.635 da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati 483 i decessi per un totale di 78.394 vittime. Con quelli […]

[…]

Top News

Atalanta travolgente, Benevento sconfitto 4-1 al Vigorito

9 Gennaio 2021 0
BENEVENTO (ITALPRESS) – L’Atalanta di Gasperini si impone al Ciro Vigorito per 4-1 contro il Benevento nella diciassettesima giornata di Serie A. A nulla serve il momentaneo pareggio di Sau, le reti di Ilicic, Toloi, Zapata e Muriel consegnano i tre punti agli ospiti. Nerazzurri che conquistano il quinto risultato utile consecutivo, mentre gli uomini […]

[…]

Top News

Governo, Tajani “Se sinistra non trova accordo si andrà al voto”

9 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Bisogna chiederlo ai signori della sinistra se ci sarà la crisi di governo, stanno dando un brutto spettacolo. Noi non allungheremo la vita a Conte. Se la sinistra non trova un accordo al suo interno, si andrà a votare. Il voto non mi pare l’ipotesi numero uno, ma ci affidiamo alla saggezza […]

[…]

Top News

Pirlo “Il Milan resta la squadra da battere”

9 Gennaio 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – “Ci prendiamo le nostre responsabilità: vinciamo da nove anni, è normale che su di noi ci sia pressione. Considero però il Milan ancora la squadra da battere, perchè è in testa alla classifica”. Così il tecnico della Juventus, Andrea Pirlo, alla vigilia del match casalingo con il Sassuolo che arriva quattro giorni […]

[…]

Top News

Open Arms, Salvini “Ho difeso sicurezza e leggi del Paese”

9 Gennaio 2021 0
PALERMO (ITALPRESS) – E’ stata rinviata al 14 gennaio e poi al 20 marzo l’udienza del processo per la vicenda della nave Open Arms, nel quale compare il leader della Lega Matteo Salvini, all’epoca dei fatti ministro dell’Interno. La decisione è stata presa dal Gup di Palermo. Questa mattina Salvini si è presentato nell’aula bunker […]

[…]