Castillejo non basta, il Milan pareggia a Lille in Europa League

LILLE (FRANCIA) (ITALPRESS) – Il Milan non va oltre l’1-1 contro il Lille e rimane al secondo posto nel gruppo H dietro ai francesi. Castillejo illude con una zampata in avvio di secondo tempo prima del gol del pareggio firmato da Bamba. Un pizzico di rammarico per la squadra di Bonera, ancora in panchina vista l’assenza reiterata di Pioli. Nell’altra sfida del girone lo Sparta Praga si avvicina ai rossoneri (-1) con il 4-1 inflitto al Celtic: verdetti rimandati alle ultime due decisive giornate. Dopo lo 0-3 dell’andata firmato da uno straripante Yazici, il Milan chiude bene gli spazi nel primo tempo, dimostrando una buona solidità difensiva col duo centrale Gabbia-Kjaer. I padroni di casa nella prima mezz’ora si affacciano raramente nell’area avversaria, mostrandosi al contrario meno incisivi rispetto a tre settimane prima. Al 24′ Hauge spreca l’occasione più ghiotta dei primi 45 minuti: lento e prevedibile il norvegese, che si fa recuperare da Fonte in un tre contro uno all’interno dell’area. Se la prende con il proprio compagno Rebic, tutto solo e non servito a dovere. Nel finale di frazione il Lille si fa vedere minaccioso, prima con un tiro-cross del solito Yazici e poi con un sinistro a giro di Araujo su cui interviene un attento Donnarumma. L’avvio di ripresa è una vera e propria doccia fredda per i transalpini. Tonali imbuca per Rebic – complice una dormita della retroguardia di Galtier – permettendo al croato di appoggiare per Castillejo: lo spagnolo provvede al semplice tap-in nel primo minuto del secondo tempo. La reazione dei francesi è inaspettata e arriva per via di una disattenzione del Milan: al 65′ la palla arriva troppo facilmente sui piedi di Bamba che dal limite punisce Donnarumma con un tiro deviato da Kjaer. Nel finale le due squadre si accontentano del pareggio, non rischiando ulteriori guai.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Green Pass, Bonomi “Grande patto sociale per rispondere a estremismi”

13 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Siamo prontissimi a fare un patto per l’Italia. Credo di averne dato dimostrazione in questo periodo molto difficile con i 22 rinnovi contrattuali, credo che il segretario della Cisl me ne dia atto. Contratto nazionale nella sanità privata che non si rinnovava da 14 anni, comunicazione e multi servizi. E’ nostra responsabilità […]

[…]

Top News

Viminale, per manifestazioni green pass e G20 rafforzamento vigilanza

13 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha presieduto al Viminale il Comitato Nazionale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, a cui hanno partecipato, oltre al sottosegretario Nicola Molteni, i vertici delle forze di polizia e degli organismi di informazione e sicurezza, il prefetto e il questore di Roma. Nel corso della riunione è […]

[…]

Top News

Franceschini “24 ottobre prima Giornata Nazionale dello spettacolo”

13 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il 24 ottobre si terrà la prima Giornata Nazionale dello spettacolo”. Così il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, ha commentato l’approvazione in via definitiva della proposta di legge per l’istituzione della Giornata nazionale dello spettacolo.“Ringrazio il Parlamento – aggiunge – per l’approvazione di questa legge, ratificata oggi dal voto favorevole della Commissione […]

[…]

Top News

“Siamo qui”, Vasco Rossi torna con un nuovo album

13 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – E’ un Rossi Vasco maturo e esistenzialista, che cita filosofi come Heidegger, Sartre e Galimberti, ma senza abbandonare la sua ironia, quello di oggi a Milano, da dove ha lanciato il suo nuovo attesissimo album di “Siamo qui”, che uscirà nell’ormai celeberrima data scaramantica 12.11.21.In controtendenza rispetto alle mode rap, trap o […]

[…]

Top News

Letta “Meloni contro Lamorgese per coprire sue responsabilità”

13 Ottobre 2021 0
SULMONA (ITALPRESS) – “A me sembra che ci sia il tentativo in queste ore di semplicemente sviare l’attenzione dalle elezioni di domenica e lunedì prossimo. E’ un tentativo di coprire e di parlare di altro e di togliere l’attenzione rispetto a Roma e alla campagna elettorale di Roma. Leggo così l’atteggiamento di oggi della Meloni, […]

[…]