Carrà, applausi e commozione al corteo funebre

ROMA (ITALPRESS) – Da via Nemea, Roma nord, casa sua per quarant’anni, al Campidoglio, dove è stata accolta dalla sindaca Virginia Raggi e dove è stata allestita la camera ardente: un corteo funebre sui luoghi della carriera, accompagnato da lunghi applausi e commozione. Prima tappa l’Auditorium del Foro Italico, dove si svolgeva il suo fortunato programma tv Carramba che sorpresa. I colleghi della Rai hanno proposto che la struttura venga intitolata proprio a lei, e ad aspettarla la collega Milly Carlucci che qui conduce il programma tv Ballando con le Stelle: “Era la donna del sorriso, il suo modo di fare spettacolo era teso a creare emozione… ho il rimpianto di non averla avuta come ballerina a Ballando con le Stelle”. Ad accompagnare il feretro di Raffaella il regista e compagno per 17 anni Sergio Japino. La seconda tappa del corteo è stata via Teulada 66, sede degli Studi ai dei suoi esordi e dei tempi fortunati del programma Pronto Raffaella. Ad attendere il feretro una grande folla ed il giornalista Bruno Vespa che ha sottolineato come “la sua caratteristica era la piena umanità e non la ricordo mai senza un sorriso. E’ stata una grande soubrette ed una grande conduttrice”. Con lui anche Giancarlo Magalli, autore tv di Raffaella insieme a Gianni Boncompagni. Terza tappa il Teatro delle Vittorie, dove la Carrà ha lavorato in Milleluci, Canzonissima e con l’ultimo programma tv “A raccontare comincia tu”. Ad attenderla, insieme alle maestranze e alle persone che al Teatro delle Vittorie lavorano, anche tanti cittadini che le hanno dato un ultimo saluto, e Flavio Insinna, attore e conduttore che qui sta lavorando. Tra l’applauso dei dipendenti Rai e delle tante persone che si sono fermate a salutarla, la quarta tappa del corteo è stata viale Mazzini, sede Rai. Fabrizio Salini, amministratore delegato dell’azienda, ha ricordato come Carrà sia stata “un modello ed un punto di riferimento, questi valori che esprimeva sono i valori della Rai”. Anche il direttore di Rai 1 Stefano Coletta, emozionato e commosso, l’ha ricordata come “un condensato di vera allegria e vera vitalità”. Era puntualissima, ed ha portato in tv l’allegria, non aveva orpelli ed ha vissuto in una libertà etica molto profonda”. Si è unito al cordoglio Marcello Foa, presidente della RAI, in collegamento telefonico con Rai 1, parlando di “una tristezza e una commozione profonde e trasversali”. Venerdì mattina alle 12 i funerali nella chiesa di Santa Maria all’Ara Coeli.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Green Pass, A Milano un arresto e 83 denunciati

24 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Un arrestato e 83 denunciati è il bilancio dell’ennesimo sabato caratterizzato da una manifestazione No Green pass non preavvisata e svoltasi ieri sabato 23 ottobre a Milano con il chiaro intento di creare forti disagi nel centro cittadino, alla circolazione dei mezzi e alle infrastrutture del trasporto pubblico. Lo rende noto la […]

[…]

Top News

Pensioni, Sbarra “Dare stabilità al sistema puntando sulla flessibilità”

24 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Questo dibattito astratto va superato. Serve una riforma complessiva che assicuri equità e flessibilità2. E’ quanto sottolinea oggi il Segretario Generale della Cisl, Luigi Sbarra, in una intervista al Corriere della Sera. “Le pensioni sono salario differito e non possono essere considerate un dettaglio nell’impianto della contabilità dello Stato. Questo spesso lo […]

[…]

Top News

Governo, Berlusconi “Sarebbe irresponsabile un voto anticipato”

24 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – “Questo governo sta portando l’Italia fuori dall’emergenza sanitaria ed economica. E’ un lavoro difficile che sta procedendo con buoni risultati grazie al senso di responsabilità di tutte le forze politiche. Sarebbe davvero irresponsabile pensare di interromperlo prima del tempo per bloccare il Paese in una campagna elettorale. Per la stessa ragione, parlare […]

[…]

Top News

Mourinho difende i Friedkin “Qualcuno ride con le tasche piene”

23 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “I Friedkin hanno ereditato tanti errori fatti dagli altri, così come Tiago Pinto. La proprietà ha speso tanto per rimediare a quegli errori, e c’è gente che ride con le tasche piene. Tanti milioni sono stati spesi e abbiamo dovuto spenderne altri per creare le condizioni per il successo del progetto”. E’ […]

[…]