Buffon “Nazionale sfortunata, ingeneroso discutere Immobile”

ROMA (ITALPRESS) – Due pareggi contro Bulgaria e Svizzera che complicano un pò i piani per l’approdo in Qatar. La ripresa delle qualificazioni mondiali dopo il trionfo europeo non ha sorriso alla Nazionale di Roberto Mancini, ma guai a parlare di punte sterili o del ‘solito settembrè difficile. “Non per voler difendere il gruppo e il ct, ma il problema dell’Italia in queste due partite è stata la buona sorte”, è l’analisi di Gianluigi Buffon, ex portiere e capitano della Nazionale e attuale numero uno del Parma. Ai microfoni di “Radio anch’io sport” su Rai Radio 1, il campione del mondo del 2006 è certo che gli azzurri, prossimi martedì a sfidare la Lituania, abbiano fatto sino in fondo il proprio dovere: “Dopo la splendida cavalcata all’Europeo, dove tutto è andato per il verso giusto, la vita riequilibra qualcosa e ti fa andare le cose meno bene – sottolinea Buffon, 43 anni – La Nazionale sta pagando un briciolo di sfortuna ed è vero che a settembre ha sempre sofferto, ma in questo caso la prestazione, nelle due gare, è stata fornita, con tante palle gol create. Il dato che emerge è che potevi fare tre gol con Bulgaria e ieri sera con la Svizzera, invece i risultati sono stati figli della casualità. Se le rigiochi cento volte, le vinci”. Per Buffon, non esiste un ‘problema attaccantì: “Mettere in discussione i nostri attaccanti o uno come Immobile mi sembra ingeneroso, i suoi sono numeri importanti nel nostro campionato. Ci vuole più clemenza per uno che non solo segna, ma si sbatte tanto per la sua squadra”. Il suo sesto Mondiale, almeno per il momento, non è un reale obiettivo: “Non punto a niente, solo a essere felice e a fare le cose che abbiano un senso per le risposte di testa e corpo, che rispondono alla grande e per questo continuo a giocare con grande entusiasmo. Per ora non prendo in considerazione l’idea di smettere, mi accorgo di essere per la gente di Parma un giocatore molto importante, con tante responsabilità, al quale i tifosi consegnano le speranze. Se Mancini mi chiamasse? Il ct non ha mai sbagliato nulla, ci siamo sentiti l’ultima volta 2-3 anni fa e non voglio si creino delle pressioni inutili. Ha già tantissime responsabilità, non se ne aggiungano altre inutili come la mia”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Il posticipo va al Venezia, Aramu stende la Fiorentina

18 Ottobre 2021 0
VENEZIA (ITALPRESS) – Sono 3 punti pesanti in chiave salvezza quelli conquistati dal Venezia, che nel posticipo dell’ottava giornata supera per 1-0 la Fiorentina uscendo momentaneamente dalla zona retrocessione. Dopo un avvio tutt’altro che emozionante è la Viola a creare la prima occasione da rete al 21′ quando Bonaventura ci prova dal limite dell’area ma […]

[…]

Top News

Al Vinitaly qualità e tutela sono le parole d’ordine

18 Ottobre 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Seconda giornata di Vinitaly nella sua Special Edition, con un occhio ai mercati internazionali ma anche a quello interno, oggi sorprendente. In questo settore si assiste a una rivoluzione rosa: le donne sono produttrici e manager nel settore vinicolo, ma soprattutto nel 2021 le wine lovers hanno superato gli uomini passando, secondo […]

[…]

Calcio Avellino

Avellino, tutti in bilico e rischio ‘rivoluzione’

18 Ottobre 2021 0

di Dino Manganiello La famiglia D’Agostino ha capito che il capitombolo è una eventualità che non si può non considerare. Ed allora ha cominciato a guardarsi intorno: sondaggi per non farsi trovare impreparati in caso […]

Top News

Ballottaggi, Meloni “Centrodestra sconfitto, ma non è una debacle”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Credo che si debba riconoscere che il centrodestra esce sconfitto, credo che ne siamo tutti consapevoli. Il centrodestra conferma Trieste ma non strappa le altre 5 grandi città”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in conferenza stampa. “Credo che però a parlare di debacle un pò ce ne […]

[…]

Attualità

Incendio Montefredane: i primi dati Arpac

18 Ottobre 2021 0

Proseguono le verifiche dell’Agenzia ambientale della Campania in seguito all’incendio divampato nella notte tra sabato 16 e domenica 17 ottobre in un deposito di autoarticolati dell’azienda di trasporti Ba.Co. Trans srl situato nella frazione di […]