Bonetti “Con il Governo Draghi un evidente cambio di passo”

ROMA (ITALPRESS) – “Il governo Draghi non è tecnico, ma nasce con una progettualità politica chiara. Chi mette in campo un’azione di governo sulla base di una visione strategica fa la migliore politica. Lo fa con una coesione ampia delle forze politiche, con la presenza anche di persone che vengono dal mondo tecnico ma portatori di questa strategia. Il cambio di passo c’è ed è evidente, credo che fosse ciò che mancava nella fase precedente. C’è un cambio di passo positivo dato dalla concretezza delle scelte”. Lo ha detto la ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, intervistata da Claudio Brachino per la rubrica Primo Piano dell’Agenzia Italpress.
“L’Italia doveva avere un governo con una visione strategia e che disegnasse un percorso di ripartenza – ha sottolineato la Bonetti -. Oggi l’esecutivo ha queste caratteristiche. La proposta che Draghi ha fatto alle Camere è chiara. Ne valeva la pena? Sì, bisognava farlo. L’Italia rischiava uno stallo che non potevamo permetterci. Draghi è un uomo delle istituzioni che sta guidando il paese, un uomo capace di grande ascolto, capace di organizzare una strategia coinvolgendo i punti di vista diversi. Credo sia una dote straordinaria e questo ci rassicura”.
Quanto alla durata dell’esecutivo, per la ministra “deciderà il Parlamento, ma questo è un governo che si darà l’orizzonte della legislatura”.
Sul fronte della parità di genere, Bonetti l’ha definita “non solo una questione di giustizia sociale ma di convenienza per l’Italia. Solo un mondo paritario può mettere in campo tutte le energie di cui dispone e ha più chance”.
“La maternità e il lavoro purtroppo sono stati messi in contraddizione, la donna per troppo tempo è stata costretta a scegliere ed è quanto di più sbagliato possa esserci – ha spiegato l’esponente di Italia Viva -. Bisogna incentivare politiche aziendali che da un lato proteggono la donna e dall’altro rendono conveniente la maternità anche per l’azienda. Non possiamo permetterci di restare nella denatalità che ci caratterizza, quindi è conveniente per tutti un investimento nella natalità”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Gregoretti, pm Catania ribadisce non luogo a procedere per Salvini

10 Aprile 2021 0
CATANIA (ITALPRESS) – L’allora ministro dell’Interno Matteo Salvini, nella vicenda dello sbarco dei migranti dalla nave Gregoretti, al centro dell’udienza preliminare in corso nell’aula bunker di Catania “non ha violato alcuna delle convenzioni internazionali”, le sue scelte sono state “condivise dal Governo” e la sua posizione “non integra gli estremi del reato di sequestro di […]

[…]

Top News

Bonomi “Recupero dell’economia italiana a fine 2022”

10 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Le esportazioni di beni e servizi nello scenario di Confindustria dopo una caduta di circa il 14% nel 2020, saliranno di oltre l’11% nel 2021 e del 7% nel 2022. Il mercato internazionale continua a fornire uno slancio rilevante alla ripresa delle aree europee e alla competitività delle merci italiane. Le vendite […]

[…]

Top News

In 5 anni aumenti medi Tari del 2,4%, a Trapani il costo maggiore

10 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Tra il 2016 e il 2020, ovvero in 5 anni, la Tassa sui Rifiuti (TARI), aumenta mediamente del 2,4%, mentre nell’ultimo anno l’aumento è pari allo 0,8% sul 2019. “In valori assoluti, spiega Ivana Veronese – Segretaria Confederale UIL – le famiglie italiane verseranno, nel 2020, nelle casse comunali, in media 307 […]

[…]

Top News

Coronavirus, Salvini “Su riaperture non è schedina totocalcio”

10 Aprile 2021 0
CATANIA (ITALPRESS) – “Bisogna fare di più e più in fretta, il tema vaccini sta correndo, archiviati i miliardi di sprechi e le primule di Arcuri l’obiettivo cinquecento mila dosi al giorno entro aprile è possibile, sempre che l’Europa non si metta di traverso”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, oggi a […]

[…]