Bielorussia, Ue non riconosce elezioni e imporrà sanzioni

ROMA (ITALPRESS) – L’Unione europea non riconosce il risultato delle elezioni in Bielorussia, imporrà sanzioni contro i responsabili delle violenze e continuerà a sostenere il popolo che in questi giorni sta protestando. E’ la decisione dei capi di Stato e di Governo dell’Ue che si sono riuniti in videoconferenza proprio per affrontare la questione della Bielorussia. Le conclusioni del vertice sono state annunciate dal presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, in conferenza stampa con la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen al termine dell’incontro.
“Il nostro messaggio – ha scritto Michel in un tweet poco prima del vertice Ue – è chiaro. La violenza deve fermarsi e deve essere avviato un dialogo pacifico e inclusivo. La leadership della Bielorussa deve riflettere la volontà del popolo”.
“L’Unione europea – ha affermato Michel al termine del summit – è solidale con il popolo della Bielorussia e non accettiamo impunità. Le elezioni non erano libere nè imparziali. Non riconosciamo il risultato”. Per il presidente del Consiglio europeo “la violenza contro queste proteste pacifiche è scioccante e inaccettabile, condanniamo questa brutalità”. Michel ha così annunciato che l’Ue imporrà a breve sanzioni contro i responsabili di violenza, repressione e falsificazione dei risultati elettorali. “Continueremo e seguire la situazione da vicino”, ha aggiunto precisando che “il futuro della Bielorussa deve essere deciso dal popolo”.
“Le persone in Bielorussia – ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen – vogliono il cambiamento e lo vogliono adesso. La Commissione europea mobiliterà 53 milioni di euro per supportare i bielorussi in questo momento di cambiamento. Due milioni sono per assistere le vittime della repressione, un milione per supportare la società civile e i media indipendenti, 50 milioni per il supporto all’emergenza coronavirus”.
“Il futuro della Bielorussia – ha detto il presidente del Parlamento europeo David Sassoli intervenendo all’incontro dei leader europei – può essere deciso solo dai suoi cittadini, attraverso un normale processo democratico se salvaguardi le loro libertà. Un intervento esterno nella crisi che sta attraversando il Paese sarebbe intollerabile”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Spezia-Sampdoria 2-1, Nzola decide su rigore il derby ligure

11 Gennaio 2021 0
LA SPEZIA (ITALPRESS) – Lo Spezia si conferma dopo il successo esterno con il Napoli e strappa tre punti vitali in ottica salvezza nel derby ligure contro la Sampdoria. La squadra di Italiano vince e convince nel posticipo con le reti di Terzi e Nzola. Dopo l’impresa contro l’Inter, a Ranieri non basta il bel […]

[…]

Top News

Di Maio “Le forze politiche mettano da parte le armi della propaganda”

11 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Rientrato a Roma questa mattina. Ieri ho firmato il memorandum per migliorare la collaborazione tra l’Arabia Saudita e l’Italia. E’ il momento di intensificare i rapporti, anche commerciali, con altri Paesi esteri. Serve all’Italia, alle nostre imprese e ai nostri lavoratori. Quella appena iniziata sarà una settimana decisiva e invito tutte le […]

[…]

Top News

Covid, in Italia 654.362 vaccinati

11 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 654.362 i vaccini anti-Covid somministrati in Italia. Il dato aggiornato alle 16 arriva dal ministero della Salute. E c’è anche un record regionale, quello della Campagna che ha somministrato tutte le dosi a disposizione con un rapporto del 101,7% che calcola anche le dosi extra ricavate dalle nuove siringhe ad ago […]

[…]

Top News

“Lei mi parla ancora”, arriva in tv il nuovo film di Pupi Avati

11 Gennaio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Un nuovo film italiano targato Sky Original è pronto al debutto su Sky: lunedì 8 febbraio arriva in prima assoluta su Sky Cinema e in streaming su Now Tv “Lei mi parla ancora”, scritto e diretto da Pupi Avati, una co-produzione Bartlebyfilm e Vision Distribution in collaborazione con la storica Duea Film […]

[…]