Berlusconi, Zangrillo “Fase delicata ma ribadisco cauto ottimismo”

MILANO (ITALPRESS) – “La terapia ha i suoi tempi e sicuramente siamo in una fase delicata ma ripropongo le mie considerazioni di ieri pomeriggio, in cui manifestavo un cauto ottimismo, che ribadisco”. Lo ha detto il responsabile dell’unità di Terapia Intensiva generale e Cardiovascolare dell’ospedale San Raffaele di Milano, parlando delle condizioni del leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, ricoverato nella struttura dopo essere risultato positivo al coronavirus.
“Il paziente sta reagendo in modo ottimale alle cure – ha aggiunto Zangrillo -, questo non vuol dire cantare vittoria, appartiene alla categoria definita più fragile anche da recenti algoritmi”. Berlusconi “è sottoposto a terapie che derivano dalla conoscenza diretta di ricerca e applicazione clinica – ha concluso il primario -, mi posso ritenere soddisfatto nella cautela, nell’attenzione rigorosa e nell’attesa, che non deve essere un’attesa impaziente. Sappiamo che ci sono dei tempi che non possono essere bypassati”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Vaccino, al via consegna a regioni di oltre 1,5 milioni dosi Pfizer

21 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Inizierà oggi la consegna alle Regioni di oltre 1,5 milioni di dosi di vaccino Pfizer di previsto arrivo in mattinata presso gli aeroporti di Ancona, Bergamo Orio al Serio, Brescia Montichiari, Bologna, Malpensa, Napoli, Pisa, Roma Ciampino e Venezia. Le dosi verranno consegnate direttamente alle strutture designate dalle Regioni, per la successiva […]

[…]

Top News

Inglesi si sfilano, naufraga Superlega “Progetto da rimodellare”

21 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – La Superlega naufraga dopo poco più di 48 ore. Il progetto annunciato nella notte fra domenica e lunedì da 12 club è andato a sbattere contro il fronte compatto di Fifa, Uefa, autorità di governo e soprattutto tifosi. E dopo le prime crepe nella serata di ieri, il muro è crollato. La […]

[…]

Top News

Superlega dimezzata, lasciano i club inglesi

21 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – I club fondatori della Superlega, annunciata domenica sera, si sono già dimezzati dopo le forti pressioni del mondo dello sport e della politica. A meno di 48 ore dall’annuncio del rivoluzionario torneo, cinque club inglesi su sei (manca solo il Chelsea che lo dovrebbe ufficializzare a breve) hanno lasciato la neonata Superlega. […]

[…]