Atp Cup alla Russia, Sinner vince il “Great Ocean Road Open”

MELBOURNE (AUSTRALIA) (ITALPRESS) – Vince la Russia. Italtennis sconfitta nella finale dell’ATP Cup alla Rod Laver Arena di Melbourne. La seconda edizione della manifestazione va ai russi con Daniil Medvedev e Andrey Rublev che battono, rispettivamente, Matteo Berrettini e Fabio Fognini. Il numero 4 del mondo si è imposto sul romano (10) con il punteggio di 6-4, 6-2, mentre Rublev (8) ha battuto il tennista ligure (17) 6-1, 6-2.
Nella notte italiana un’altra finale, questa volta tutta azzurra, vinta da Jannick Sinner. Il 19enne di Sesto Pusteria, quarto favorito del seeding, ha vinto il derby con il connazionale Stefano Travaglia aggiudicandosi il “Great Ocean Road Open”, uno dei due tornei Atp 250 (dotato di un montepremi di 382.575 dollari) che si sono svolti in contemporanea sul cemento di Melbourne Park. Sinner si è imposto sul 29enne di Ascoli Piceno, alla prima finale Atp, con il punteggio di 7-6 (4), 6-4 vincendo così il secondo torneo Atp della carriera, dopo il trionfo dello scorso novembre a Sofia.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, 13.314 nuovi casi e 356 decessi in 24 ore

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Significativa crescita dei contagi da coronavirus in Italia. Sono 13.314 i nuovi positivi (ieri erano 9.630). In crescita anche i decessi a 356. Sono questi i dati contenuti nel consueto bollettino del Ministero della Salute.Rispetto a ieri sono stati effettuati 130 mila tamponi in più, esattamente 303.850 e che fa scendere l’indice […]

[…]

Top News

Zona arancione rafforzata nel Bresciano, Bertolaso “E’ la terza ondata”

23 Febbraio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Chiusura delle scuole elementari, dell’infanzia e dei nidi. Divieto di recarsi presso le seconde case, utilizzo dello smart working obbligatorio nei casi in cui è possibile. Oltre a obbligo a indossare mascherine chirurgiche sui mezzi pubblici e chiusura delle attività universitarie in presenza. E una nuova rimodulazione del programma di vaccinazioni mantenendo […]

[…]