Affitti, 62% degli inquilini ha pagato almeno un canone in ritardo

ROMA (ITALPRESS) – Negli ultimi 10 anni più di 6 inquilini su 10 (62%) hanno pagato almeno un canone d’affitto in ritardo, mentre il 38% è stato sempre puntuale. Il dato emerge da una ricerca di SoloAffitti, franchising immobiliare leader per l’affitto con oltre 300 punti in Italia, condotta su 400 proprietari di casa che hanno affittato le loro abitazioni a circa 1.520 inquilini dal 2011 a oggi. Lo studio è stato realizzato in occasione del lancio di SoloAffittiPAY, il primo servizio in Italia con cui il gruppo immobiliare paga direttamente l’affitto al proprietario di casa fino alla fine del contratto di locazione diventando di fatto il suo “inquilino finanziario”. Nel periodo preso in esame circa la metà dei proprietari di casa intervistati da SoloAffitti si è trovato a dover gestire episodi di morosità perdendo mediamente 9 canoni d’affitto, quasi uno all’anno.
“In un momento molto complesso come questo – commenta Silvia Spronelli, Presidente SoloAffitti – ci siamo fatti garanti con questa soluzione che va incontro alla maggioranza dei proprietari preoccupati dall’incognita di possibili ritardi nei pagamenti e della morosità”.
Dall’analisi di SoloAffitti emerge che il ritardo nel pagamento del canone è diventato vera e propria morosità di almeno un canone di affitto in circa la metà dei casi: 49%. Tra questi, il 10% dei proprietari ha avuto, nei 10 anni, almeno 2 inquilini che non hanno saldato l’intero canone pattuito, il 5% ne ha avuti 3 inquilini morosi e il 7% anche più di 3. Per risolvere la situazione soltanto il 36,5% degli intervistati è ricorso al giudice.
Con SoloAffittiPAY, SoloAffitti gestisce per conto del proprietario di casa l’incasso del canone e degli oneri accessori, garantendone il pagamento puntuale, ogni mese, qualunque cosa accada. Qualora l’inquilino dovesse ritardare nei pagamenti o smettere di pagare, SoloAffitti continuerà a versare al proprietario l’importo mensile del canone che gli spetta fino al rilascio dell’immobile, facendosi carico anche delle spese legali per l’eventuale sfratto per morosità.
“Siamo oggi l’unico gruppo immobiliare italiano – ha concluso Silvia Spronelli – a pagare direttamente l’affitto al proprietario di casa, realizzando così una vera e propria rivoluzione culturale a favore di una categoria che rappresenta la linfa vitale dell’intero mercato e che non deve perdere la fiducia in quelle che sono le prospettive e le opportunità dell’affitto”.
(ITALPRESS).

Ultimi Articoli

Top News

Renzi “Il coprifuoco va tolto, non serve più”

6 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il coprifuoco va tolto perchè non serve più, perchè ogni giorno mezzo milione di persone si vaccina a fronte di 10mila contagiati. Va tolto del tutto. Se va ancora tenuto, direi al limite fino a mezzanotte”. A dirlo il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, a “Dritto e Rovescio” su Rete4.“Ora la […]

[…]

Top News

Giustizia, Salvini “Raccoglieremo firme con i radicali per referendum”

6 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Questo Parlamento con Pd e 5Stelle non farà mai una riforma della giustizia. Per questo stiamo organizzando con il Partito Radicale una raccolta di firme per alcuni questiti referendari”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini nel corso della registrazione di Porta a Porta.La mia posizione sul coprifuoco? “Penso che si […]

[…]

Top News

Giochi, Schiavolin (Snaitech) “Sostenibilità driver di innovazione”

6 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Salutiamo con grande favore i numerosi messaggi di approvazione che ci sono pervenuti a vario titolo per l’adesione di Snaitech all’United Nations Global Compact, la più grande iniziativa a livello mondiale per la sostenibilità del business. Si tratta di un importante progetto che rappresenta solo una parte dell’impegno che da anni ci […]

[…]

Top News

Spari contro peschereccio italiano in Libia, ferito il comandante

6 Maggio 2021 0
MAZARA DEL VALLO (TRAPANI) (ITALPRESS) – Il comandante del peschereccio Aliseo della marineria di Mazara del Vallo, Giuseppe Giacalone, è stato ferito da colpi di arma da fuoco esplosi dalla Guardia costiera libica al largo delle coste di Misurata. Una raffica di spari ha colpito il comandante che adesso è ferito, in condizioni ancora da […]

[…]