Umanità e solidarietà al Viviani di Potenza, botte e spogliatoi devastati al Partenio

È stata una domenica esaltante per l’Avellino e per il San Tommaso, entrambe vittoriose in campionato rispettivamente con il Picerno in trasferta (terzo successo di fila) e l’Acr Messina in casa (prima gioia in Serie D).

Ma è stata pure una domenica da alti e bassi per le due societa calcistiche avellinesi.

Ha fatto notizia l’aggressione al tecnico del San Tommaso, Stefano Liquidato che, nel tunnel che porta agli spogliatoi del Partenio-Lombardi, è stato picchiato da uno o più calciatori dell’Acr Messina.

Per un equivoco.

Agli atleti peloritani non è piaciuto l’applauso riservato dai tesserati del San Tommaso ai tifosi messinesi al termine della partita (è successo lo stesso a Palermo, davanti a 16mila supporter rosanero).

Dimenticando il gemellaggio che da anni lega la tifoseria giallorossa a quella dell’Avellino, i calciatori dell’Acr Messina hanno iniziato una caccia all’uomo finita con Liquidato costretto alle cure del Moscati per una brutta botta alla testa. L’arbitro sembra abbia visto l’accaduto, si attende la comunicazione del giudice sportivo per metà settimana.

Come se non bastasse, gli spogliatoi del Partenio-Lombardi sono stati severamente danneggiati dai tesserati del club ospite.

Tutta un’altra storia a Potenza, dove la società, i calciatori, lo staff tecnico e i tifosi dell’Avellino sono stati cordialmente ricevuti dal Picerno.

Prima dell’inizio del match, lo speaker dello stadio Viviani ha letto un messaggio, ricordando il devastante incendio di venerdì a Pianodardine.

Questo il testo.

“La Società AZ Picerno, nel dare il benvenuto ai tifosi dell’ U.S. Avellino 1912 allo stadio “A. Viviani” di Potenza, sentono il dovere di stringersi attorno alla comunità di Avellino per il grave incendio verificatosi venerdì 13 settembre in località Pianodardine. Un grazie di vero cuore va a tutti coloro i quali sono intervenuti, dalle Forze dell’Ordine all’immenso lavoro dei Vigili del Fuoco, per evitare ogni conseguenza ben più grave.

Picerno si augura che tutta la comunità avellinese possa riprendersi molto presto da questo grave disastro.”

Una lezione di comportamento da parte della società lucana, una disastrosa caduta di stile dei calciatori messinesi.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino, tutti in bilico e rischio ‘rivoluzione’

18 Ottobre 2021 0

di Dino Manganiello La famiglia D’Agostino ha capito che il capitombolo è una eventualità che non si può non considerare. Ed allora ha cominciato a guardarsi intorno: sondaggi per non farsi trovare impreparati in caso […]

Top News

Ballottaggi, Meloni “Centrodestra sconfitto, ma non è una debacle”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Credo che si debba riconoscere che il centrodestra esce sconfitto, credo che ne siamo tutti consapevoli. Il centrodestra conferma Trieste ma non strappa le altre 5 grandi città”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in conferenza stampa. “Credo che però a parlare di debacle un pò ce ne […]

[…]

Attualità

Incendio Montefredane: i primi dati Arpac

18 Ottobre 2021 0

Proseguono le verifiche dell’Agenzia ambientale della Campania in seguito all’incendio divampato nella notte tra sabato 16 e domenica 17 ottobre in un deposito di autoarticolati dell’azienda di trasporti Ba.Co. Trans srl situato nella frazione di […]

Top News

Letta “Il voto rilancia il Pd e rafforza il Governo”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il Pd oggi è rilanciato, vince ovunque queste elezioni”. Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, dalla sede del Nazareno, commentando i risultati dei ballottaggi.“Ho sempre imparato che la cosa più importante è ascoltare gli elettori e gli elettori sono più avanti di noi, perchè si sono saldati e hanno […]

[…]

Attualità

Furbetti all’Asl di Avellino, 27 condanne

18 Ottobre 2021 0

Ventisette condanne e sei assoluzioni nel processo di primo grado nei confronti di 33 dipendenti ed ex dipendenti della Asl di Avellino accusati di assentarsi dal lavoro dopo aver “strisciato” il badge. Il giudice monocratico, […]