Scandone, porte chiuse per il Coronavirus: le disposizioni della FIP

In ottemperanza alle norme previste dal decreto del 4 marzo, anche la Scandone Avellino, così come tutte le società di basket, giocherà a porte chiuse fino a inizio aprile.

Il recupero della 24esima giornata di serie B, girone D, contro la Frata Nardò, si disputerà domani, sabato 7 marzo, alle 20:30, al PalaDelMauro, rigorosamente a porte chiuse.

«La Federazione Italiana Pallacanestro – si legge nella comunicazione inviata via mail
alle società dall’Ufficio Gare Regionale Campania Fip – in considerazione delle
disposizioni emanate dal Governo per l’emergenza Coronavirus e la salvaguardia della salute pubblica, pur conscia dei notevoli danni economici che speriamo siano sostenuti dalle Istituzioni così come in altri settori dell’economia, dispone che fino a determinazione diversa, le gare di LBA si giochino a porte chiuse e tenuto conto delle norme previste dal decreto del 4 marzo 2020.

La Fip, inoltre, dispone lo svolgimento di tutti i campionati nazionali dilettantistici
maschili e femminili a porte chiuse secondo le modalità previste dal sopracitato decreto.

Infine, tutti i campionati regionali senior e giovanili, le attività di Minibasket nonché
del “3×3”, di formazione e ogni altro evento federale sono sospesi su tutto il territorio
nazionale fino a nuova disposizione».

Ultimi Articoli