Scandone, domenica c’è Roma: mercato in fermento, ma c’è un altro lodo da pagare

La Scandone Avellino è già diretta verso il primo confronto interno di campionato, contro la Stella Azzurra Roma, in programma domenica al PaladelMauro con palla a due alle ore 18.

La squadra tornerà ad allenarsi nel pomeriggio, dopo lo stop rimediato all’esordio sul parquet dello Scauri, mentre si cerca di completare il roster con almeno altre tre pedine.

L’operazione non è delle più semplici dal momento che sulla testa della società pende una nuova spada di Damocle: un lodo di circa 9mila euro che blocca il mercato in entrata.

La richiesta di pagamento avanzata dall’agenzia DoubleB Management di Luigi Bergamaschi – lo stesso che ha intascato 24mila euro pochi giorni fa – sarebbe dovuta essere evasa entro il 29 settembre. La proprietà Sidigas è venuta meno.

La cifra comunque esigua non dovrebbe destare preoccupazioni, mentre si sonda il mercato alla ricerca di un play titolare: in pole c’è Amir Balic, italo-bosniaco classe ’96. Per il settore lunghi piace Marco Prunotto (classe 2000), di proprietà della Fortitudo Bologna neo-promossa in massima serie. Dovrebbe aver superato il periodo di prova Vlado Rajacic, che verrà tesserato con contratto annuale.

Ultimi Articoli