Lega Pro, il Rieti in campo con la Berretti: anche contro l’Avellino accadrà lo stesso?

Il Rieti affronterà la Reggina schierando la formazione Berretti.

E’ l’ultima trovata, la più drammatica, del club laziale per fare fronte allo sciopero dei propri tesserati, ancora in attesa delle ultime 4 mensilità.

Ieri allo Scopigno è stata addirittura staccata la corrente, ripristinata in giornata. Peccato, però, che allo stadio mancavano squadra e staff tecnico. Niente allenamenti da venerdì scorso, sabato il Rieti ha giocato e perso pesantemente sul campo della Vibonese, lunedì non è ripresa la preparazione.

Intanto la Italdiesel, attuale proprietaria del Rieti, ha dato mandato all’avvocato Eduardo Chiacchio di fare ricorso contro il deferimento rimediato in seguito al mancato pagamento delle spettanze di luglio e agosto entro il 16 ottobre: la società, se dovesse proseguire il campionato, rischia quattro punti di penalizzazione.

Oggi scadeva l’ultimatum dei calciatori per il percepimento degli stipendi. La scorsa settimana solo nove di loro avevano ricevuto parte degli emolumenti, privi delle indennità di trasferta e dei contributi previdenziali. Domenica, contro la Reggina, giocherà la Berretti. In panchina si accomoderà Maschio e non Caneo, che ha annunciato di essere pronto a fare ritorno a casa entro martedì prossimo.

Possibile, alla luce del muro contro muro tra società e calciatori (l’Italdiesel ha minacciato il deferimento dei suoi tesserati), che anche contro l’Avellino, domenica 24 novembre, il Rieti possa scendere in campo con i ragazzini dell’Under 17.

Ultimi Articoli